Quali accessori è meglio utilizzare per una bici MTB

Se avete da poco comprato una nuova MTB, è chiaro che spesso e volentieri c’è il desiderio di personalizzarla e renderla più in linea a soddisfare le vostre esigenze. Ecco spiegato il motivo per cui si va alla ricerca di prodotti come accessori e indumenti adatti, in modo particolare online su portali come incontrii treviso, per poter vivere appieno l’attività che si svolge in bici.

Quali sono gli accessori di cui non si può fare a meno

Proviamo a dare uno sguardo a tutti quegli accessori che qualsiasi persona che usa con un minimo di frequenza una mountain bike dovrebbe dotarsi per poter spostarsi in modo sereno. Si tratta di accessori, ma anche dei capi d’abbigliamento da avere sempre a portata di mano.

Il borsello sotto la sella

Inevitabilmente partire da uno di quegli accessori che vengono ritenuti più importanti. Stiamo facendo riferimento al borsello da applicare sotto la sella. Nella maggior parte dei casi lo scopo di tale accessorio è quello di riporci degli oggetti che possono risultare essenziali in caso di emergenza.

Un esempio perfetto è rappresentato da una o più camere d’aria di riserva, piuttosto che un kit per la riparazione, in cui sono comprese delle pezze, ma anche un tubetto di mastice, senza dimenticare la carta vetrata. In commercio, anche al supermercato, c’è la possibilità di trovare questi mini-kit ad un prezzo veramente interessante. Altrimenti, si può ricorrere al borsello sotto la sella per collocare le chiavi e altri oggetti di prima utilità.

La pompetta e il minitool

Ecco altri due accessori che non possono assolutamente mancare nello zaino (o nel borsello sottosella) di chi viaggia con la mountain bike. La pompetta, come si può facilmente intuire, torna decisamente utile per il gonfiaggio delle ruote nel caso in cui si avesse un urgente esigenza in tal senso.

Esistono dei modelli di pompette anche di dimensioni particolarmente ridotte, che si possono collocare ad esempio all’interno del borsello che si trova sotto la sella in compagnia degli altri attrezzi che possono tornare utili per le gomme. Di conseguenza, in questo caso il consiglio migliore da seguire è quello di optare per l’acquisto di un borsello sottosella di dimensioni sufficienti da poter contenere tali oggetti.

Un altro accessorio di cui si sente spesso e volentieri la necessità è il minitool. Avere a disposizione in ogni momento un multiattrezzi tascabile, in cui sono presenti chiavi, cacciaviti, smagliacatena e così via, è sempre molto importante.

La borraccia, fanali e il ciclocomputer

Un altro accessorio che non deve mai mancare nella bici di un appassionato di MTB è indubbiamente rappresentato dalla borraccia, con relativo portaborraccia ovviamente. Uno dei migliori suggerimenti da questo punto di vista è quello di dotarsi di una borraccia termica, in maniera tale che la bevanda presente all’interno si mantenga fresca, oppure calda, in base alla stagione in cui ci si trova. Il portaborraccia, invece, va come al solito collocato lungo il telaio. Tra gli accessori indispensabili per tutti coloro che si muovono spesso in bici nelle ore serali, troviamo sicuramente i fanali.

Sul mercato c’è la possibilità di trovarne di ogni tipo, forma e modello desiderati. I fanali servono a indicare la presenza della bici sulla strada nel corso delle ore notturne e sono un accessorio fondamentale per la sicurezza del ciclista. Invece, il ciclocomputer è fondamentale per tenere traccia di tutti i percorsi fatti con la propria mtb. In commercio c’è la possibilità di trovare un’ampia e variegata gamma di modelli, che si differenziano in base a diversi aspetti, tra cui la forma e il numero di funzionalità che vengono messi a disposizione. I modelli più all’avanguardia sono quelli dotati anche di gps in grado di tracciare ogni movimento lungo il percorso che si compie in bici.