Qualificazioni Mondiali 2022, i regolamenti nei vari continenti

In Africa, Asia e Sudamerica (da questa settimana) sono già partite le qualificazioni Mondiali 2022: l’emergenza COVID-19 ha cambiato in corsa il regolamento in alcuni continenti, in questo articolo andremo a ricapitolare quante squadre si qualificheranno alla rassegna iridata che si disputerà in Qatar, nel 2022, e attraverso quale cammino.

UEFA – Europa

Rispetto alle ultime, tragiche (per noi italiani) qualificazioni mondiali, in Europa i playoff avranno una formula differente. Saranno 13 le squadre del Vecchio Continente ad arrivare in Qatar, dieci delle quali risulteranno essere le vincitrici dei rispettivi gironi di qualificazione (5 da 5 squadre e 5 da 6). Le dieci seconde classificate daranno vita ai playoff che coinvolgeranno anche le due migliori nazionali della Nations League che non hanno chiuso ai primi due posti il proprio girone. 12 squadre, quindi, divise in tre tabelloni da 4: semifinali e finali, da giocare in entrambi i casi tra andata e ritorno, per determinare quindi le ultime tre a staccare il pass per il Mondiale.

CAF – Africa

La formula è cambiata in modo più radicale in Africa, fermo restando che saranno 5 le nazionali in Qatar della CAF. La prima fase, che ha visto impegnate in match ad eliminazione diretta le 28 squadre peggio posizionate nel ranking continentale, si è già completata. Le 14 vincitrici hanno così raggiunto le altre 26 nazionali che erano passate di diritto alla seconda fase.

Sono stati così composti 4 gironi da 10 squadre e soltanto le prime di ogni gruppo avranno il diritto a disputare la terza ed ultima fase. Si tratterà, anche in questo caso, di un autentico spareggio, da giocare tra andata e ritorno: le 5 vincitrici disputeranno i Mondiali 2022.

AFC – Asia

Dall’Asia arriveranno 4 o 5 squadre (ci sarà lo spareggio intercontinentale per la quinta), fermo restando che il Qatar, paese ospitante, è qualificato di diritto. Ciononostante, la nazionale di Félix Sánchez Bas parteciperà al secondo turno che determinerà le qualificate alla Coppa d’Asia 2023. Va ricordato, inoltre, che nelle qualificazioni mondiali asiatiche è compresa anche l’Australia, come già accaduto nelle ultime edizioni, visto la scarsa competizione nel continente oceanico.

Anche in Asia si è già disputato il primo turno, disputato dalle 12 nazionali peggio classificate nel ranking. La seconda fase è agli sgoccioli: manca una giornata per chiudere gli 8 gironi da 5 squadre con 12 squadre che passeranno allo step successivo (le 8 prime e le 4 migliori seconde) e che conquisteranno il già citato pass per la Coppa d’Asia 2023. Come da tradizione, verranno poi sorteggiati due gruppi da 6 squadre che si scontreranno in partite da andata e ritorno: dopo le 10 giornate, le prime due di ogni gruppo si qualificano al Mondiale, le due terze si sfideranno invece per andare a disputare lo spareggio intercontinentale.

CONCACAF – Centro e Nord America

L’emergenza Covid-19 ha costretto la federazione nordamericana a cambiare la formula. Tanto per cominciare, alle 5 migliori nazionali del continente (Honduras, Giamaica, Stati Uniti, Messico e Costarica) è stata risparmiata la prima fase. Qui si sfideranno le altre 30 rappresentative, in 6 gruppi da 5 con partite di sola andata. Le 6 vincitrici disputeranno uno spareggio andata-ritorno per andare poi a disputare il girone unico da 8 squadre che coinvolgerà anche le “top 5”. Andata e ritorno, 14 giornate e le prime 3 che si qualificheranno direttamente per Qatar 2022. La quarta andrà agli spareggi intercontinentali.

OFC – Oceania

In Oceania non è ancora ufficiale la formula che porterà un’unica nazionale agli spareggi inter-zona. E’ possibile che si procederà con due gironi preliminari con le prime due qualificate alla fase successiva. Semifinali e finale (andata e ritorno) per determinare la partecipante agli spareggi.

Sudamerica – Conmebol

Formula consolidata in Sudamerica, dove il girone unico con le 10 nazionali al via è da sempre un concentrato di emozioni e match durissimi affrontati anche dalle big (basti pensare allo “storico” 6-1 rimediato dall’Argentina in Bolivia, match raccontato anche su kijiji incontri personali).

Dopo 18 giornate saranno 4 le nazionali a qualificarsi direttamente per Qatar 2022; la quinta accederà agli spareggi intercontinentali (l’ultima a parteciparvi fu il Perù che arrivò in Russia dopo aver eliminato la Nuova Zelanda).