I vantaggi di un fasciapallet automatico

La tecnologia ha fornito una serie di strumentazioni estremamente pratiche nel settore industriale che hanno velocizzato ed ottimizzato notevolmente il processo di produzione. L’imballaggio è una delle operazioni più importanti in questo settore e per migliorarne le prestazioni sono stati creati i fasciapallet automatici per evitare imballaggi grossolani fatti a mano. La richiesta dei clienti operanti nel settore industriale sta diventando sempre più particolareggiata e personalizzata con requisiti precisi come la tensione del nastro o l’ancoraggio del bancale.

L’industria italiana si sta indirizzando verso una produzione su misura e le principali aziende della penisola, tra cui emerge EmmeCinque per professionalità ed eterogeneità dell’imballaggio, si stanno concentrando sulla creazione di fasciapallets per l’imballaggio automatico che garantiscono maggiore stabilità nelle manovre di carico/scarico o di stoccaggio nei vari scaffali.

Cos’è un fasciapallet?

I fasciapallets, conosciuti anche come avvolgipallet o avvolgitori pallet, sono attrezzature progettate per l’imballaggio di unità pallettizzate con un film estensibile. L’obiettivo è garantire al prodotto sul pallet la massima protezione e stabilità prima dello stoccaggio o del trasporto. La tipologia di avvolgimento varia a seconda del modello del fasciapallet, ma questa operazione avviene in ogni caso con lo svolgimento completo di una bobina di film estensibile attorno al carico. Per stabilizzare il carico bisogna eseguire un numero di giri da scegliere in base alla finalità dell’imballaggio ed alla tipologia del prodotto.

Le tipologie di fasciapallet

I fasciapallet disponibili sul mercato sono diversi e si adattano perfettamente ad ogni esigenza e tipologia di imballaggio.

Per gli imballaggi di dimensioni contenute vengono generalmente utilizzati i robot fasciapallet che sono piuttosto piccoli e girano attorno al pallet fermo seguendone quindi la forma grazie ad un apposito sensore.

I fasciapallet semiautomatici richiedono l’intervento umano e sono indicati per quelle aziende che non superano le 15 unità di pallet all’ora.

I fasciapallet automatici seguono linee produttive completamente automatizzate e l’intervento umano è richiesto solo per il cambio bobina di film. Queste macchine in automatico rilevano l’arrivo del pallet, lo fasciano, saldano il film ed ultimano il confezionamento. Il fasciapallet automatico è usato in quelle aziende che producono almeno 15 unità di pallet all’ora.

Avvolgitori fasciapallet automatici orizzontali e verticali

Tra le varie tipologie di avvolgitori fasciapallets si possono individuare quelli orizzontali e quelli verticali.

L’avvolgitore fasciapallet orizzontale viene utilizzato per imballare prodotti molto lunghi come assi di legno o tubi. In tal caso l’articolo scorre lungo l’area di avvolgimento in orizzontale e nel frattempo la macchina provvede ad avvolgerlo completamente.

L’avvolgitore fasciapallet verticale imballa i prodotti facendoli scorrere in verticale utilizzando all’occorrenza un foglio per la copertura superiore del carico proteggendoli da polvere, umidità ed acqua. Queste macchine a loro volta si suddividono in tre modelli: a piattaforma rotante, a braccio rotante e ad anello rotante. In base alla tipologia di imballaggio che si vuole ottenere è possibile scegliere uno di questi tre fasciapallets.

Tutti i vantaggi di un fasciapallet automatico

I fasciapallet sono strumenti praticamente indispensabili per le aziende che hanno un grande magazzino o che operano nella gestione dell’inventario di un magazzino. Per capire il ruolo fondamentale svolto da questi macchinari è opportuno conoscere i vantaggi pratici ed economici forniti.

Innanzitutto la macchina fasciapallet riduce l’utilizzo del film estensibile ed i costi di manodopera di magazzino ed ottimizza il tempo di lavoro. Il macchinario effettua l’imballaggio autonomamente, permettendo così all’operatore di impiegare il suo tempo in maniera intelligente svolgendo altre mansioni all’interno del magazzino.

Le aziende prive di un fasciapallet automatico devono impiegare personale qualificato che va adeguatamente formato e che naturalmente è soggetto ad infortuni. Con un fasciapallet automatico non c’è bisogno di investire soldi in corsi di formazione e si evitano a monte possibili incidenti sul lavoro. Tale macchinario salvaguarda l’incolumità degli operai ma anche dei prodotti azzerando completamente il rischio di lacerazione del film e di danneggiamento del materiale imballato.

Per molti magazzini ottimizzare gli spazi è un’esigenza primaria ed in tal senso i macchinari fasciapallet sono ottimi alleati poiché avvolgono rapidamente i bancali che devono essere inviati per lo stoccaggio. Infine queste attrezzature migliorano il controllo sull’inventario e riducono il numero di resi perfezionando e standardizzando il packaging finale.

Macchina fasciapallet: come scegliere il modello più indicato in base alle proprie esigenze?

I vari modelli di fasciapallet (manuale, semimanuale o automatico) vanno scelti in base alla quantità ed alla tipologia di materiale da imballare. Inoltre bisogna valutare anche la frequenza con cui si effettuano gli imballaggio (per turno o per giorno), le dimensioni ed il peso dei pallet.

Il macchinario deve essere scelto secondo il posizionamento dell’imballaggio (orizzontale o verticale) e sulle caratteristiche delle merci (stabili o instabili). Ulteriori valutazioni e richieste vanno fatte sulla scorta delle proprie esigenze personali come ad esempio la densità di avvolgimento, lo spessore del nastro e tanti altri fattori di personalizzazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *