Yahoo e Line si accorpano in Giappone

Il motore di ricerca Yahoo  è il più grande in Giappone e ha filiali di e-commerce e online banking. Dal suo canto, Line è l’app di messaggistica dominante nel paese e più in generale in tutto il sud est asiatico. I due colossi sono pronti ad unirsi almeno nello stato giapponese.

Una mossa astuta?

Gli analisti affermano che la fusione serve alle aziende a competere con gli altri giganti online del Giappone. Yahoo ha da tempo messo a disposizione una vasta gamma di servizi. Tuttavia è rimasta indietro rispetto a molti dei suoi concorrenti.

In più il suddetto non è legato al suo omonimo statunitense, che ha venduto la sua partecipazione rimanente nella società nel 2018. Di converso, Line, di proprietà della società sudcoreana Naver, ha circa 80 milioni di utenti in Giappone e un numero simile nel sud-est asiatico e Taiwan. L‘app stessa è amata in Asia per gli adesivi da cartone animato (tanto che molti concorrenti ne hanno emulato la portata).

Aumenteranno i servizi di pagamento

Negli ultimi anni, la società madre di Yahoo Japan, Softbank, ha scommesso miliardi su società tecnologiche principalmente asiatiche.

Ecco dunque che lo scopo dell’accordo potrebbe anche essere quello di riuscire a diventare l’azienda numero uno nel mercato dei pagamenti in Giappone. Infatti grazie all’accordo Yahoo, prenderà Linepay, servizio di pagamento della chat molto in voga tra i suoi concorrenti.