Trovate orme vecchie di 12 mila anni: le deduzioni degli studiosi

Gli scienziati hanno trovato delle tracce umane nel White Sands National Park che risalgono ad un viaggio di andata e ritorno di oltre 1 km.  Il team ha trovato le tracce in un fondo di un lago prosciugato, che contiene una serie di altre impronte risalenti a 11.550 a 13.000 anni fa.

Tracce primitive lasciano pensare ad un lungo viaggio

I ritrovamenti mostrano le impronte di una donna o di un maschio adolescente che sono unite, a un certo punto, dalle impronte di un bambino.

Un’adolescente o una piccola donna adulta hanno fatto due viaggi separati di almeno diverse ore, portando un bambino in almeno una direzione.
La superficie precedentemente fangosa del lago ha preservato le impronte per migliaia di anni mentre si prosciugava.

Altre impronte trovate in loco

Gli scienziati hanno precedentemente trovato le impronte di mammut, bradipi giganti, gatti dai denti a sciabola e lupi crudeli nel sito.

È stato scoperto che i bradipi giganti e i mammut colombiani hanno intersecato le tracce umane dopo che hanno iniziato a migrare. In tal modo hanno dimostrato che questo terreno ospitava sia gli umani che i grandi animali allo stesso tempo, rendendo il viaggio intrapreso da questo individuo e da questo bambino pericoloso.