Su Marte probabilità di vita sotto il suolo: lo studio

Un nuovo studio suggerisce che il sottosuolo marziano potrebbe essere un buon posto per cercare la possibile vita attuale sul Pianeta Rosso.

Lo studio

Lo studio ha esaminato la composizione chimica dei meteoriti marziani. Rocce esplose dalla superficie di Marte che alla fine sono atterrate sulla Terra. L’analisi ha stabilito che quelle rocce, se in costante contatto con l’acqua, avrebbero prodotto l’energia chimica necessaria per supportare comunità microbiche simili a quelle che sopravvivono nelle profondità della Terra non illuminate. I risultati suggeriscono che gran parte del sottosuolo di Marte potrebbe essere abitabile.

La grande implicazione qui per la scienza dell’esplorazione del sottosuolo è che ovunque ci sono acque sotterranee su Marte. Ci sono buone possibilità che tu abbia abbastanza energia chimica per supportare la vita microbica nel sottosuolo.

Per questo nuovo studio, i ricercatori volevano vedere se gli ingredienti per gli habitat guidati dalla radiolisi potessero esistere su Marte. Hanno attinto ai dati del rover Curiosity della NASA e di altri veicoli spaziali orbitanti. Nonché ai dati sulla composizione di una serie di meteoriti marziani. Dati che sono rappresentativi di diverse parti della crosta del pianeta.

I risultati dello studio

I ricercatori affermano che i risultati aiutano a sostenere un programma di esplorazione. In questo modo si possono cercare segni di vita odierna nel sottosuolo marziano. Ricerche precedenti hanno trovato prove di un sistema di acque sotterranee attivo su Marte in passato. Per cui c’è motivo di credere che le acque sotterranee esistano oggi. Uno studio recente, ad esempio, ha sollevato la possibilità di un lago sotterraneo in agguato sotto la calotta glaciale meridionale del pianeta. Questa nuova ricerca suggerisce che ovunque ci siano acque sotterranee, c’è energia per la vita.