Studiata la composizione anatomica dell’ornitorinco: le novità emerse

Spesso considerato il mammifero più strano del mondo, l’ornitorinco australiano simile a un castoro e becco d’anatra mostra una serie di caratteristiche bizzarre.

Ora, un team internazionale di ricercatori guidato dall’Università di Copenaghen ha condotto una mappatura unica del genoma dell’ornitorinco e ha trovato risposte riguardo alle origini di alcune delle sue caratteristiche più strane.

La ricerca

I ricercatori moderni stanno ancora cercando di capire come l’ornitorinco, spesso considerato il mammifero più strano del mondo, sia diventato così unico. Le loro comprensioni sono ora avanzate, in grande misura.

Il genoma completo ha fornito le risposte a come sono emerse alcune delle caratteristiche bizzarre dell’ornitorinco. Allo stesso tempo, decodificare il genoma dell’ornitorinco è importante per migliorare la nostra comprensione di come si sono evoluti altri mammiferi, compresi noi umani. L’ornitorinco appartiene a un antico gruppo di mammiferi, i monotremi, che esistevano milioni di anni prima della comparsa di qualsiasi mammifero moderno.

In effetti, l’ornitorinco appartiene alla classe dei Mammalia. Ma geneticamente, è una miscela di mammiferi, uccelli e rettili. Ha conservato molte delle caratteristiche originali dei suoi antenati, che probabilmente contribuiscono al suo successo nell’adattamento all’ambiente in cui vivono

Cosa dimostra lo studio

Lo studio dimostra che gli ornitorinchi portano uno dei tre geni della vitellogenina, nonostante abbiano perso gli altri due circa 130 milioni di anni fa. L’ornitorinco continua a deporre le uova in virtù di questo gene rimanente. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che non dipende dalla creazione di proteine del tuorlo come lo sono uccelli e rettili, poiché gli ornitorinchi producono latte per i loro piccoli.

La nuova ricerca dimostra che l’ornitorinco trasporta anche i geni della caseina e che la composizione del loro latte è quindi abbastanza simile a quella delle mucche, degli esseri umani e di altri mammiferi.