Scoperta una chiesa rituale di bagni al Getsemani

Gli archeologi hanno scoperto i resti di un’antica chiesa rituale di bagni al Getsemani, un luogo vicino a Gerusalemme. La Bibbia dice che Gesù fu tradito da Giuda e arrestato proprio qui. Il bagno rituale di 2.000 anni, chiamato “mikveh”, è l’unico ritrovamento archeologico conosciuto nel Getsemani che risale al tempo in cui visse Gesù.

La scoperta di questo bagno, non accompagnato da edifici, attesta probabilmente l’esistenza di un’industria agricola qui 2000 anni fa. Forse produceva olio o vino. Le leggi ebraiche di purificazione obbligavano i lavoratori coinvolti nella produzione di olio e vino a purificarsi. Il nome Getsemani deriva dalla parola ebraica per “frantoio”.

L’incisione varia

La chiesa di 1.500 anni trovata nel sito fu probabilmente costruita quando l’ impero bizantino governava l’area. Di sicuro le persone continuarono a usarla dopo che i musulmani presero il controllo dell’area intorno al 640 d.C., hanno detto gli archeologi nella dichiarazione. La chiesa è in pietra finemente scolpita. Riporta un’iscrizione greca che recita (in traduzione):

“Per la memoria e il riposo degli amanti di Cristo [segno della croce]. Dio che ha ricevuto il sacrificio di Abramo, accetta l’offerta dei tuoi servi e dai loro la remissione dei peccati. [Segno della croce] Amen” (Traduzione di Leah Di Segni e Rosario Pierri)

I futuri pellegrini nel Getsemani potranno vedere le nuove scoperte, hanno detto gli archeologi. “I resti archeologici scoperti di recente saranno incorporati nel centro visitatori in costruzione presso il sito e saranno esposti a turisti e pellegrini, che speriamo torneranno presto a visitare Gerusalemme”