Scoperto un pianeta inusuale molto più vicino alla Terra di quanto si pensi

Un astronomo della UC Riverside e un gruppo di scienziati hanno scoperto un gigantesco pianeta gassoso nascosto alla vista dai tipici strumenti per osservare le stelle.

Il pianeta, TOI-2180 b, ha lo stesso diametro di Giove , ma è quasi tre volte più massiccio. I ricercatori ritengono inoltre che contenga 105 volte la massa della Terra in elementi più pesanti dell’elio e dell’idrogeno. Niente di simile esiste nel nostro sistema solare.

I dettagli della scoperta sono stati pubblicati sull’Astronomical Journal e presentati all’evento stampa virtuale dell’American Astronomical Society il 13 gennaio.

Il pianeta è speciale perché impiega 261 giorni per completare un viaggio attorno alla sua stella, un tempo molto lungo rispetto a molti giganti gassosi conosciuti al di fuori del nostro sistema solare. La sua relativa vicinanza alla Terra e la luminosità della stella su cui orbita lo rendono anche probabile che gli astronomi saranno in grado di saperne di più su di essa.

Per individuare esopianeti, che orbitano attorno a stelle diverse dal nostro sole, il satellite TESS della NASA osserva una parte del cielo per un mese, quindi prosegue. È alla ricerca di cali di luminosità che si verificano quando un pianeta attraversa di fronte a una stella.

Usando l’Automated Planet Finder Telescope dell’Osservatorio Lick, i ricercatori hanno osservato la spinta gravitazionale del pianeta sulla stella, che ha permesso loro di calcolare la massa di TOI-2180 b e stimare una gamma di possibilità per la sua orbita.

Lo sforzo che hanno fatto è davvero importante e impressionante, perché è difficile scrivere codice in grado di identificare in modo affidabile singoli eventi di transito. Questa è un’area in cui gli esseri umani continuano a battere il codice.