Scoperta possibile nuova specie di dinosauri milioni di anni fa

Circa 68 milioni di anni fa, una nuova specie di dinosauro si presentò con una cifra in meno rispetto ai suoi parenti più stretti.

La specie di oviraptor senza denti e con due dita, descritta martedì sulla rivista Royal Society Open Science, ha offerto agli scienziati nuove intuizioni sulla diversificazione di un gruppo di animali simili a pappagalli durante il tardo Cretaceo.

La scoperta

I paleontologi hanno recentemente portato alla luce diversi scheletri completi della specie di dinosauro a due dita, chiamata Oksoko avarsan, nel deserto del Gobi in Mongolia.

A differenza dei suoi parenti a tre dita, l’oviraptor aveva solo due dita all’estremità di ciascun avambraccio. Al posto dei denti, il dinosauro piumato sfoggiava un grande becco ricurvo simile al becco dei pappagalli moderni.

I ricercatori hanno esaminato la documentazione fossile dell’oviraptor per tracciare la riduzione delle dimensioni e l’eventuale perdita di una terza cifra. La loro analisi ha rivelato come il gruppo di animali simili a pappagalli ha adattato le braccia e le zampre per adattarsi a nuove diete e stili di vita mentre migravano in nuovi ambienti, inclusi quelli che ora sono il Nord America e il deserto del Gobi.

Nel sito di scavo mongolo, i ricercatori hanno trovato quattro giovani esemplari di Oksoko avarsan che riposavano fianco a fianco, suggerendo che i giovani dinosauri fossero socievoli.

Cosa cambia da altri scheletri?

Oksoko avarsan è interessante perché gli scheletri sono molto completi e il modo in cui sono stati conservati a riposo insieme mostra che i giovani vagavano insieme in gruppi.

Ma ancora più importante, la sua zampa a due dita ha spinto a guardare il modo in cui  è poi avvenuta l’evoluzione degli oviraptor – che non erano stati studiati prima.