Ritrovate ossa di un vichingo perse secoli fa

Le ossa di un nobile vichingo fuori posto scomparse decenni fa, finalmente ritrovate nella collezione del museo. Le ossa perdute da tempo di un nobile vichingo sono state trovate negli archivi del Museo di Danimarca a Copenaghen, più di 50 anni dopo che i resti furono etichettati male e svaniti nel deposito del museo.

Provenienza dei manufatti

Questi manufatti provenivano dalla sepoltura di un ricco uomo vichingo a Bjerringhøj, in Danimarca, risalenti al 970 d.C. circa, e furono scavati nel 1868. I ricercatori portarono i manufatti e i resti al Museo della Danimarca per l’analisi, ma le ossa erano fuori posto durante il 20 ° secolo.

Gli archeologi hanno recentemente trovato le ossa mancanti tra manufatti e resti di un altro sito di sepoltura danese dell’era vichinga, a Slotsbjergby. Lo scambio tra le due tombe probabilmente è avvenuto “tra gli anni ’50 e il 1984”, secondo un nuovo studio.

Nuove analisi delle ossa e del tessuto hanno confermato che i resti appartenevano a un uomo più anziano che era probabilmente ricco e importante, poiché era sepolto in un paio di pantaloni molto fantasiosi.

È molto probabile che le ossa siano state messe da parte, forse in attesa di una decisione su come sarebbero state registrate al museo. E da qui si erano perse.