Misteri della Via Lattea svelati da materia oscura? Lo studio

Una misteriosa scia di stelle, suscitata da una piccola galassia che è destinata a scontrarsi con la Via Lattea, potrebbe essere in procinto di svelare i misteri della materia oscura.

La scia di stelle, situata all’esterno dei bracci a spirale punteggiati di stelle del disco centrale della Via Lattea in una regione chiamata alone galattico, viene trasportata insieme alla scia cosmica di una galassia nana in orbita attorno alla Via Lattea, secondo un nuovo mappa del cielo creata dagli astronomi.

Lo studio

La galassia, chiamata Large Magellanic Cloud (LMC), sta orbitando a circa 130.000 anni luce dalla Terra e sta suscitando la scia del materiale cosmico dietro di essa. A prima vista, la traccia dell’LMC sembra consistere esclusivamente di stelle, ma i ricercatori sanno che le stelle sono solo per il viaggio. Sono sospesi all’interno di una presenza molto più grande, completamente invisibile.

Gli astronomi pensano che questa scia sia composta da materia oscura e trascina con sé le stelle, ed è così che possiamo rilevarla.

Se le stelle della scia sono come foglie che galleggiano su uno stagno di materia oscura, il modo in cui le foglie vengono disturbate da una barca (in questo caso, l’LMC) può dirci molto sullo stagno stesso.

Cosa faranno gli scienziati?

Il gruppo ha utilizzato la nuova mappa e la posizione della scia per confermare un modello teorico, creato da un altro gruppo di ricercatori, su come la materia oscura dovrebbe essere distribuita attraverso l’alone galattico. Stanno ora eseguendo test per vedere quale delle teorie sulla materia oscura si adatta meglio alla forma e alla posizione della scia.