Le donne con attacco di cuore possono morire prima degli uomini con lo stesso problema

Secondo un nuovo studio, le donne più giovani che subiscono un attacco di cuore hanno maggiori probabilità degli uomini di morire nel decennio successivo all’intervento.

La nuova scoperta

Lo studio si è concentrato su più di 400 donne e quasi 1.700 uomini, di età media 45, che hanno avuto un primo infarto tra il 2000 e il 2016.

Durante gli 11 anni, non ci sono state differenze statisticamente significative tra uomini e donne per i decessi in ospedale o per i decessi correlati al cuore. Tuttavia, le donne avevano un rischio maggiore di 1,6 volte di morire per altre cause durante il periodo di ripresa.

Ulteriori scoperte

Lo studio ha anche scoperto che le donne avevano meno probabilità degli uomini di sottoporsi a procedure invasive dopo il ricovero in ospedale per un attacco di cuore. O anche di essere trattate con determinati farmaci quando venivano dimesse, come aspirina, beta bloccanti, ACE inibitori e statine.

È importante notare che nel complesso la maggior parte degli attacchi di cuore nelle persone di età inferiore ai 50 anni si verifica negli uomini. Solo il 19% delle persone in questo studio erano donne. Tuttavia, le donne che hanno avuto un attacco di cuore in giovane età spesso presentano sintomi simili. Questo poiché gli uomini, hanno maggiori probabilità di avere il diabete. Hanno uno status socioeconomico inferiore e, in definitiva, hanno maggiori probabilità di morire a lungo termine