Le donne che subiscono attacchi di cuore soffrono di problemi cardiaci più degli uomini

Secondo un nuovo studio, le donne possono avere più problemi cardiaci dopo essere sopravvissute a un attacco di cuore rispetto agli uomini.

Rischio maggiore per le donne

Rispetto agli uomini che hanno avuto un infarto, le donne possono avere un rischio maggiore del 20% di subire insufficienza cardiaca o morte per infarto, secondo lo studio.

Le donne coinvolte nello studio hanno avuto il loro primo attacco di cuore circa 10 anni dopo gli uomini e hanno avuto un maggiore coinvolgimento di condizioni di comorbidità, che potrebbero aver contribuito al loro aumento del rischio di insufficienza cardiaca.

Non è del tutto chiaro il motivo per cui il rischio delle donne è maggiore, ma i ricercatori sospettano che possa essere dovuto al fatto che le donne hanno meno probabilità di visitare regolarmente i cardiologi e hanno tassi più bassi di assumere farmaci per il cuore.

Inoltre, i dati sugli attacchi di cuore storicamente si sono orientati verso gli uomini e sono necessarie ulteriori ricerche per identificare le differenze cliniche negli attacchi di cuore negli uomini rispetto alle donne per colmare il divario di mortalità.

Come gestire queste nuove informazioni

Il modo migliore per le donne per migliorare i loro esiti cardiaci personali. In particolare se hanno già sofferto di un attacco di cuore, è garantire uno stretto follow-up con un cardiologo

Sebbene negli ultimi anni siano stati compiuti molti progressi, è necessario fare studi più approfonditi. Studi cioè inerenti all’accesso, alla diagnosi e al trattamento per colmare il divario di mortalità cardiovascolare tra uomini e donne.