La tastiera invisibile: i limiti che Samsung vuole superare

Capita spesso un po’ a chiunque di battere le dita sul tavolo con un gesto sarcastico (o meno), come se si stesse scrivendo qualcosa. In vista di quanto, Samsung ha una nuova tecnologia sperimentale in embrione che ci permetterà di farlo davvero.

Un lavoro oltre ogni limite

L’annuale evento del Consumer Electronics Show di Las Vegas è, per la maggior parte, una occasione. In tal modo le aziende tecnologiche grandi e piccole possono flettere gli ultimi sviluppi nella loro pipeline di ricerca e sviluppo. 

Quello che Samsung ha in cantiere è SelfieType, un programma che utilizza l’intelligenza artificiale e la fotocamera frontale del telefono per tenere traccia delle mani mentre si digita su una superficie piana di fronte al dispositivo.

Non sarà necessariamente prodotto per davvero – SelfieType viene incubato nell’ambito del programma sperimentale C-Lab di Samsung .

La presentazione di Samsung

La società ha già fatto una presentazione video che mostra come funzionerà (se mai dovesse realizzarsi).

Una tecnologia simile ma non proprio, già disponibile, è una tastiera di proiezione. Si tratta di proiettori che trasmettono tastiere virtuali illuminate a laser su una superficie.

Quasi sicuramente Samsung può trovare un modo per far funzionare in modo efficace la tecnologia in modo da poter finalmente scrivere e-mail passive-aggressive con tocchi su tastiere che non esistono.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *