La California vieta la vendita di pellicce di animali

La California ha vietato la produzione e la vendita di pellicce di animali. Ad oggi è il primo stato americano a farlo. La nuova legge vieta ai residenti di vendere o fabbricare vestiti, scarpe o borse con pelliccia dopo il 2023.

La nuova legge

Il governatore Gavin Newsom, che ha sottoscritto la legge ha dichiarato: “La California è un leader in termini di benessere degli animali e oggi quella leadership include il divieto di vendere pellicce. Ma stiamo facendo molto di più. Stiamo affermando al mondo che bellissimi animali selvatici come orsi e tigri d’ora in poi saranno salvi”.

Il vicepresidente della PETA Tracy Reiman ha commentato: “Oggi è un giorno storico per gli animali in California, compresi quelli che sono stati portati a esibirsi nei circhi o scuoiati vivi per la loro pelliccia o pelle”.
I gruppi di Animal Right sono ora fiduciosi che la legge della California spingerà altri stati a introdurre divieti simili.

Quali sono le pene afflitte a chi viola la legge

La nuova legge non copre l’uso di pelli di cuoio o di mucca, né la pelle piena di cervi, pecore o capre. Il divieto inoltre non si applica ai prodotti usati o a quelli usati per scopi religiosi o tribali.

Chiunque infranga la legge sulla non-pelliccia potrebbe essere punito con una multa di 500 dollari, mentre se viene colto in flagrante anche 1000 dollari. La legge arriva per fortuna proprio quando alcuni stilisti di alta gamma, tra cui Gucci, Versace e Prada, hanno annunciato di non volere più usare la pelliccia nei loro cataloghi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *