Come lavare, stirare e conservare una camicia

cosenza incontri donne sono sinonimo di eleganza e di signorilità e danno subito una buona immagine.

La tua camicia, tuttavia, è stata fatta per essere indossata, non per essere messa da parte. Metterla addosso, però, significa che si sporcherà, si consumerà, dovrà essere lavata e di conseguenza se ne ridurrà la vita utile.

Ecco perché dovresti prenderti cura delle tue camicie, soprattutto durante il lavaggio, l’asciugatura, la stiratura e la conservazione. Con buona cura, possono durare per diversi anni e avere ancora un bell’aspetto.

Abbiamo deciso, quindi, di aiutarti fornendoti alcuni suggerimenti su come mantenere belle le tue camicie per più anni.

Come lavare la camicia a casa

Se non ti fidi della lavanderia, hai un budget limitato o vuoi semplicemente un po’ più di controllo su come vengono lavate le tue camicie, fallo da solo a casa. Per fare questo, devi imparare a lavare correttamente le tue camicie e questo richiede un po’ di tempo e di cure da parte tua.

Segui questi passaggi e ottieni i migliori risultati:

  1. Inizia preparando la camicia. Sbottona tutti i bottoni, compresi i gemelli e i bottoni del colletto. Rimuovi anche la plastica che mantiene strutturato il collare per non perderlo;
  2. Pretratta le macchie applicando con cura un po’ di detersivo (se presente) e lasciarlo in posa per un po’ finché il detersivo non penetra nel tessuto e fa effetto. Questo dovrebbe richiedere almeno un’ora.
  3. Prepara la lavatrice: per ridurre al minimo l’usura di una camicia sottile o leggera, usa il ciclo Delicati. Se è realizzata in un tessuto più pesante o è particolarmente sporca, puoi optare per il ciclo Normale. Bianchi e colori chiari possono utilizzare acqua calda. Le camicie di colore scuro che non vuoi sbiadirle devono essere lavate in acqua fredda. Fai attenzione a non includere capi con colori forti che potrebbero macchiare le tue camicie più chiare;
  4. Usa un detersivo per bucato di alta qualità o un detersivo per bucato che corrisponda al colore della camicia (se possibile). Assicurati di non usare detersivi o detergenti a base di cloro, poiché potrebbero scolorire la camicia;
  5. Lava le camicie in lavatrice, quindi lasciare che la centrifuga strizzi gran parte dell’acqua dal capo;
  6. Le camicie saranno ben spiegazzate in lavatrice, quindi dovresti rimuoverle immediatamente prima che quelle intense rughe si asciughino. Appendi le camicie su una gruccia e mettile in modo che si asciughino all’aria. Fai attenzione quando appendi le camicie su una gruccia appuntita o con mollette strette, poiché ciò può distorcere il tessuto o lasciare segni.
  7. Successivamente, dovrai stirare le camicie. Non è necessario attendere che siano completamente asciutte per iniziare questo passaggio, ma dovrebbero essere quasi asciutte.

Come stirare una camicia da uomo

Se hai già lasciato asciugare la camicia sull’apposita gruccia, sei a metà strada. Andiamo per gradi.

  1. Stira prima la parte posteriore del colletto, cioè la parte interna che si nasconde quando lo indossi;
  2. Quindi, stira delicatamente la parte anteriore del colletto con il ferro, quella parte che sarà esposta;
  3. Poi è il momento dei polsini. Il processo è lo stesso. Inizia dall’interno e poi stira l’esterno con il ferro;
  4. Ora è il momento delle maniche della camicia. Appoggia perfettamente la manica sull’asse da stiro, lasciando la cucitura dritta e segnata. Poi basta rifinire con il ferro, dall’esterno verso l’interno, seguendo l’intreccio del tessuto. Ripeti con l’altra manica (ovviamente);
  5. La spalla deve essere fissata all’estremità della tavola per facilitare il passaggio. Il bordo della tavola è come il tuo braccio, quindi la cucitura dello scalfo dovrebbe essere lì. Passare dolcemente dalla linea di cucitura al davanti e poi dalla linea di cucitura al dietro;
  6. Vai poi sul davanti della camicia. Dall’esterno verso l’interno, stira nel senso della trama del tessuto. Utilizza sempre il bordo dell’asse da stiro come riferimento per la posizione delle cuciture. In questo passaggio, la cucitura sarà sul lato della camicia;
  7. Poi viene la schiena. Qui il processo è lo stesso della parte anteriore. Usa sempre il bordo della tavola come riferimento dove va la cucitura;
  8. L’ultimo passaggio consiste nel riporre la camicia sulla gruccia arrotondata e quindi abbottonare il primo bottone più vicino al colletto.

Come appendere e conservare correttamente la camicia

  • Appoggia la camicia su una gruccia di plastica o di legno, preferibilmente con l’estremità arrotondata;
  • Chiudi almeno il primo bottone del colletto per mantenerlo più strutturato e allungare la vita della tua camicia (preferibilmente chiudere più bottoni);
  • Appendete la vostra camicia insieme alle altre camicie, tutte nella stessa direzione, senza una di fronte all’altra – colletto contro colletto, bottone contro bottone;
  • Lascia uno spazio di due o tre dita da un pezzo all’altro all’interno del tuo armadio;
  • Separare per colore o occasione per facilitarne la scelta;
  • Fai attenzione all’umidità nel tuo armadio o guardaroba. Utilizzare prodotti specifici.