Casse portatili: ecco come ascoltare musica in qualsiasi situazione

Rispetto a qualche anno fa, oggi, animare delle feste in casa, intrattenere amici e paranti nel corso di un’occasione speciale, così come godersi della buona musica, in un istante di pausa, non richiede troppa fatica. L’innovazione tecnologica ha dato vita a dei prodotti smart che si posizionano a seconda delle preferenze dell’utente, senza richiedere un particolare cablaggio. L’unica condizione per utilizzare prodotti smart è lo stabilimento di una connessione, via bluetooth, a smartphone, tablet o PC. Una volta instaurata la connessione bluetooth, l’utente beneficia della riproduzione di brani e di podcast, senza doversi preoccupare della distanza.

Infatti, le donne trova moderne garantiscono un ascolto sensazionale fino a dieci metri. Questo significa che potrà continuare ad ascoltare la sua personale playlist anche da un’altra stanza, mentre magari sta svolgendo le faccende domestiche. Il mercato italiano delle casse portatili è in continuo miglioramento, benché non manchino delle proposte interessanti per dimensioni, qualità dell’audio, durata della batteria, compatibilità e fascia di prezzo. I fattori elencati, riprendendo il contenuto delle opinioni sul web, meritano un attento esame, prima di passare all’acquisto di un paio di casse portatili online o da un rivenditore autorizzato.

Casse portatili: i fattori da considerare prima di procedere con l’acquisto

Stando ad una delle definizioni più dettagliate, le casse portatili sono degli apparecchi elettronici, alimentati da una batteria e progettati per la riproduzione di file audio. Questi apparecchi elettronici possono differire per forma e dimensione. In sintesi, le ultime novità prodotte dall’innovazione tecnologica vengono riunite in un piccolo dispositivo multifunzione. In genere, le casse portatili sono alimentate da una batteria ricaricabile agli ioni di litio. Si tratta di un metallo scelto dalle case produttrici tanto per le performance elevate quanto per il peso specifico ridotto.

Per disporre di un’autonomia considerevole, il consiglio degli utenti è di puntare su un modello con una batteria da almeno 20 Watt e 5000 mAh e su un uso consapevole della cassa portatile. Con riguardo al comparto audio, le casse portatili di ultima generazione dispongono di una notevole potenza di picco in uscita, espressa in Watt e sempre riportata nelle informazioni fornite dal costruttore. Quando si parla della potenza di picco in uscita, si richiama la potenza sprigionata dalla cassa al massimo del volume. Una forza strepitosa supportata da uno speaker mono da circa 46 millimetri, un tweeter per le alte frequenze ed un woofer per quelle più basse.

Casse portatili: la suddivisione per fasce di prezzo

Riassunte le funzionalità e le caratteristiche principali di una cassa portatile, come accennato in precedenza, è opportuno notare una suddivisione dei prodotti per fasce di prezzo. Si parte da un costo base di circa trenta euro per le mini-casse bluetooth, l’ideale per le gite fuoriporta, passando per le casse waterproof sui cinquanta euro, fino ad un massimo di duecento euro per i modelli professionali. Questi ultimi, oltre al sistema di diffusione omogenea dei suoni, possono connettersi ad un assistente vocale per svolgere ricerche o per tenere traccia dei consumi casalinghi.