Vino Rosso possibile alleato della digestione

Gli scienziati del King’s College di Londra hanno scoperto che chi assume regolarmente del vino rosso ha una gamma di batteri in più all’interno del tratto digestivo. Questo comporta dunque un migliore benessere gastrointestinale, rispetto a quelli che bevono altro alcol.

Lo studio innovativo

Il nuovo studio, pubblicato sulla rivista Gastroenterology mercoledì, ha esplorato gli effetti della birra, del sidro, del vino e degli alcolici sui microrganismi nell’intestino – il “microbioma” – e altri indicatori di salute in 916 gemelle nel Regno Unito.

Il vino rosso è stato collegato al più grande impatto positivo sulla salute dell’intestino. Essoè stato anche associato a livelli più bassi di obesità e colesterolo “cattivo”. Non esistevano tali associazioni per birra, sidro o alcolici, ma un effetto secondario legato al vino bianco.

L’esperimento in laboratorio sull’uomo

Maggiore è la diversità, migliore è per noi in qualche modo. Sarai più in grado di combattere le malattie e produrre più metaboliti dal cibo“, ha detto il team di esperti.

Uno squilibrio tra microbi “buoni” e “cattivi” può portare a risultati avversi come riduzione dell’immunità, aumento di peso e colesterolo alto.

Il team ha anche notato una leggera riduzione dell’insulina ormonale, troppo della quale può portare al diabete, ma sospetta che l’effetto non sia mediato dai microbi intestinali e qualcos’altro potrebbe essere in gioco.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *