Vacanze in Toscana all’insegna del relax: le destinazioni migliori

La Toscana è una terra meravigliosa. Questa Regione, patria di geni famosi in tutto il mondo come Dante e Leonardo Da Vinci, è la scelta perfetta per chi ha intenzione di passare una vacanza indimenticabile. Per la precisione, bisognerebbe utilizzare il plurale. Sì, perché in Toscana si possono vivere diverse tipologie di vacanza. Cosa dire, per esempio, di quelle votate al relax? Dove andare in questi frangenti?

Prima di tutto, è il caso di scegliere bene le peculiarità generali della struttura dove soggiornare. A tal proposito, un ottimo riferimento sono i wellness hotel. Le strutture in questione sono molto popolari e considerando le caratteristiche della Regione, dove è possibile trovare affascinanti spazi verdi e zone immerse nella natura, l’elenco dei bakeca incontri grottaglie è davvero molto ricco! Chiarita questa premessa, non resta che entrare nel vivo dei consigli relativi alle località vere e proprie. Se vuoi sapere dove andare in Toscana per una vacanza all’insegna del relax, non devi fare altro che proseguire nella lettura di questo articolo.

Val d’Orcia

La Val d’Orcia è una zona della Toscana che definire meravigliosa è dire poco. Si tratta di una meta molto ambita da chi vuole trascorrere delle vacanze all’insegna del relax prima di tutto per via dello straordinario mix tra natura e borghi dove il tempo sembra essersi fermato. Attenzione: non si toglie nulla a città d’arte come Firenze! Nei borghi della Val d’Orcia si ha però a che fare con un’atmosfera unica nel suo genere, con luoghi dove la magia della natura fa da padrona e spinge a vivere momenti di straordinario raccoglimento.

Entrando nel vivo delle località specifiche che si possono scoprire in Val d’Orcia, un doveroso cenno va dedicato a Pienza. Questo borgo, che in passato è stato considerato l’incarnazione utopistica della città ideale, si contraddistingue per la presenza di diverse tappe che non si possono non prendere in considerazione. In questo novero è possibile includere innanzitutto Piazza Pio II, spazio dove si affacciano la Cattedrale dell’Assunta, Palazzo Borgia e il celebre Palazzo Piccolomini.

Tra gli altri borghi che è il caso di visitare quando si punta a scoprire le meraviglie della Val d’Orcia, non si possono non chiamare in causa Montepulciano e Montalcino, ma anche San Quirico d’Orcia.

Terme di Saturnia

Passare del tempo in Toscana all’insegna del relax significa, per forza di cose, prendere in considerazione le Terme di Saturnia. Questa stazione termale, considerata da molti la più celebre in Italia, è nota per la presenza di affascinanti piscine. Il momento migliore per ammirarle è senza dubbio il tramonto, quando l’acqua si colora di riflessi a dir poco mozzafiato.

Figline Valdarno

Questa località è amatissima dai turisti che, dopo essersi lasciati rapire dalla vivacità di Firenze e dalle sue meraviglie artistiche, dedicano tempo all’esplorazione della provincia del capoluogo toscano.

Cosa vedere in questa cittadina? Una tappa che non si può non prendere in considerazione è Piazza Marsilio Ficino. Considerata tra le piazze più affascinanti della Valdarno, deve il suo nome a uno dei più celebri filosofi italiani. Quando cala il sole, questa zona della città si anima grazie ai turisti – ma anche agli abitanti – che si siedono ai tavolini dei numerosi bar per sorseggiare un aperitivo.

Figline Valdarno, centro urbano contraddistinto dalla presenza di diverse dimore storiche che in alcuni casi ospitano dei wellness hotel, è noto anche per l’affascinante Palazzo Pretorio, per non parlare della Chiesa di San Francesco. Questo edificio sacro, risalente al 1229, è il più antico in assoluto in Valdarno. A renderlo speciale è anche l’affascinante facciata bicroma, realizzata in pietra bianco e marmo tendente al verde. Non c’è che dire: un mix a dir poco sorprendente e poetico.