Twitter cambia le condizioni della privacy per adeguarsi alla legge vigente

Twitter sta aggiornando la sua politica sulla privacy globale. Lo scopo di questo cambiamento è dare agli utenti ulteriori informazioni su ciò che gli inserzionisti di dati potrebbero ricevere.

Le modifiche, partiranno dal 1 gennaio 2020, e si adotteranno al contenuto del California Consumer Privacy Act (CCPA).

Il contenuto della legge cui Twitter si sta adeguando

La legge della California prevede l’obbligo per le aziende di offrire ai consumatori regimi di trasparenza e controllo sui propri dati personali.

Anche le società di social media tra cui Facebook e Google di Alphabet hanno subito dei controlli secondo la suddetta legge ai fini della tutela dedellarivacy dei dati. Questo in particolare all’indomani dello scandalo Facebook Analytica di Cambridge in cui si toccarono i dati personali di milioni di utenti senza il loro consenso.

Le mosse di Twitter

Twitter ha anche annunciato che sta trasferendo gli account degli utenti al di fuori degli Stati Uniti e dell’Unione Europea. Tali account erano stati precedentemente contratti dalla Twitter International Company a Dublino, in Irlanda, sul Twitter con sede a San Francisco.

La società ha affermato che questa mossa le consentirebbe la flessibilità di testare diverse impostazioni e controlli con questi utenti, come ulteriori preferenze sulla privacy di opt-in o opt-out, che sarebbero probabilmente limitate dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), punto di riferimento europeo legge sulla privacy digitale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *