Trump si impegna a piantare nuovi alberi: per Greta Thunberg non è abbastanza

Donald Trump ha promesso che l’America si unirà all’iniziativa One Trillion Trees, per piantare tanti alberi in tutto il mondo. Il loro impegno è volto ad aiutare l’ambiente e a combattere gli effetti dei cambiamenti climatici. Ma per l’attivista Greta Thunberg questo non è sufficiente.

Buono l’impegno ma non sufficiente

Sicuramente più alberi sul pianeta aiuteranno a risucchiare più anidride carbonica e porteranno inevitabilmente a una terra più pulita. Tuttavia, l’impegno del Presidente degli Stati Uniti al World Economic Forum non è parso sufficiente per risolvere la questione.

L’attivista climatica Greta Thunberg ha detto che non ha senso piantare alberi se si continua a usare cose come petrolio e carbone. Piantare alberi è certamente buono, ma non è un gesto in grado di poter sostituire la vera mitigazione.

La  contro risposta di Trump agli attivisti

Era ovvio che il leader americano non accettasse di buon grado la critica mossa nei suoi riguardi. Ragion per cui continua a punzecchiare gli attivisti come la Thunberg definendoli “i profeti perenni del destino” che stanno cercando di prevedere un ‘”apocalisse”. Ovviamente la sua è una frase detta con ironia.

Secondo il presidente americano infatti, affinché il mondo “abbracci le possibilità di domani”,  si deve andare oltre la politica di persone come Greta, e passare ai fatti.

Continuano insomma i botta e risposta tra i due, ma come potrà l’ambiente beneficiare di queste frecciatine?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *