Sony festeggia 40 anni dal primo walkman

Must-have gadget anni ’80 e icona di una volta dell’elettronica, il Walkman di Sony ha compiuto 40 anni quest’anno e, come i suoi fan ormai di mezza età, può solo ricordare con nostalgia alla sua giovinezza. Questo all’indomani dei numerosi aggiornamenti ad alta tecnologia avuto nel corso degli anni. Tuttavia si tratta di un congegno che merita di essere celebrato, come del resto hanno detto anche dalla Sony.

Nel 1979 nasceva il Walkman TPS

Il 1 ° luglio 1979, quando l’economia globale subì il secondo shock petrolifero, la Sony scatenò sul mondo un mattone blu scuro di una macchina con grossi bottoni d’argento, il Walkman TPS-L2.

Con un prezzo di 33.000 yen – circa 433 dollari di oggi – il Walkman di prima generazione non riuscì a registrare ma la sua funzione di riproduzione di musica stereo catturò rapidamente i cuori in Giappone e nel mondo.

Aveva due jack per le cuffie per consentire a due persone di ascoltare contemporaneamente. Un pulsante arancione “hotline” potrebbe essere premuto per abbassare il volume mentre la coppia chiacchierava.

Da vendita deludente a tutto esaurito

Dopo un primo mese deludente, quando furono vendute solo 3.000 unità, le vendite esplose per arrivare a 1,5 milioni in tutto il mondo per il primo modello.

Il secondo modello, il WM-2, che è arrivato in rosso, nero e argento, ha aumentato le vendite di 2,58 milioni. E fu così che il walkman prese il sopravvento. Secondo molti tecnici della Sony, c’è molta più soddisfazione a riparare e ad ascoltare musica da quel porta cassette rispetto ai nuovi apparecchi tecnologici. Tanti auguri quindi al Walkman.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *