Particelle extra terrestri sempre presenti sul suolo della Terra

Un team internazionale di ricercatori presenta i risultati di una raccolta a lungo termine di particelle extraterrestri eseguita negli ultimi due decenni vicino alla stazione franco-italiana CONCORDIA in Antartide.

La ricerca

Dalle immagini si evincono sferule cosmiche e micrometeoriti non fuse della collezione CONCORDIA, da sinistra a destra, dall’alto in basso: sferula cosmica vetrosa, sferula cosmica pietrosa, micrometeorite parzialmente fusa, micrometeorite a grana fine non fusa.

Più di un secolo dopo la scoperta delle sferule cosmiche nei sedimenti di acque profonde, l’origine, la composizione e l’entità dell’accrescimento della polvere cosmica sulla Terra è ancora oggetto di dibattito.

Studi sul flusso di polveri extraterrestri sono stati eseguiti prima dell’ingresso nell’atmosfera, mentre sono state ottenute raccolte sulla superficie terrestre di micrometeoriti fuse e non fuse in numerose località come il mare profondo, i deserti, le rocce sedimentarie e le calotte polari.

Sebbene tutti questi studi abbiano dimostrato che l’input annuale di massa extraterrestre sulla Terra è essenzialmente trasportato da particelle sub-millimetriche, la precisa distribuzione di massa delle particelle fino a poche decine di μm e il suo valore integrato sulla superficie terrestre rimangono incerti.

L’esito dello studio

I ricercatori hanno eseguito diverse raccolte indipendenti di micrometeoriti da campioni di neve ultra pulita nella stazione CONCORDIA situata a Dome C, nelle regioni centrali dell’Antartide.

Hanno identificato un totale di 1.280 micrometeoriti non fusi e 808 sferule cosmiche con diametri compresi tra 30 e 350 μm e li hanno analizzati utilizzando tecniche di microscopia elettronica a scansione convenzionale.

Questo flusso di massa totale di particelle extraterrestri sulla superficie terrestre è importante per molte questioni astrofisiche e geofisiche”, hanno detto gli autori. Le simulazioni numeriche suggeriscono che la maggior parte dei micrometeoriti e delle sferule cosmiche provengono dalle comete della famiglia di Giove e una parte minore dalla fascia principale degli asteroidi.