Oro più sottile del mondo: nuova creazione degli scienziati

Gli scienziati dell’Università di Leeds hanno creato una nuova forma di oro che ha solo due atomi di spessore: l’oro non supportato più sottile mai creato.

Come è nato l’oro più sottile del mondo

I ricercatori hanno misurato lo spessore dell’oro in 0,47 nanometri, ovvero un milione di volte più sottile di un chiodo umano. Il materiale è considerato 2D perché comprende solo due strati di atomi posti uno sopra l’altro. Tutti gli atomi sono atomi di superficie – non ci sono atomi “sfusi” nascosti sotto la superficie.

Il materiale potrebbe avere applicazioni su larga scala nel settore dei dispositivi medici e dell’elettronica e anche come catalizzatore per accelerare le reazioni chimiche in una serie di processi industriali.

Test di laboratorio dimostrano che l’oro ultrasottile è 10 volte più efficiente come substrato catalitico rispetto alle nanoparticelle d’oro attualmente utilizzate, che sono materiali 3D con la maggior parte degli atomi che risiedono nella massa piuttosto che in superficie.

Gli usi vari che si possono fare di questa nuova specie di oro

Gli scienziati ritengono che il nuovo materiale potrebbe anche costituire la base di enzimi artificiali che potrebbero essere applicati in test diagnostici medici rapidi e point-of-care e nei sistemi di depurazione delle acque.

L’annuncio che il metallo ultrasottile è stato sintetizzato con successo è stato pubblicato sulla rivista Advanced Science.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *