Nuove app per tenere sotto controllo la dipendenza da smartphone rilasciate da Google

Google ha rilasciato tre app sperimentali per aiutare gli utenti a tenere d’occhio la dipendenza da smartphone.

L’app Envelope

La prima app è Envelope. Essa trasforma lo smartphone di un utente in un telefono funzionale, ma con una novità. Infatti permette al telefono di ricevere e rispondere alle chiamate o di trasformarlo in una fotocamera per scattare foto e registrare video. Il tutto però senza l’uso dello schermo. Infatti il telefono va inserito in una busta apposita e non va tirato fuori. Questa busta oggi è disponibile solo per Google Pixel 3a, poiché i pulsanti sulla carta stampata corrispondono solo a questo dispositivo.

Le altre due app

Le altre due app mirano a visualizzare la quantità di tempo che l’utente passa sul telefono, probabilmente con l’obiettivo di servire come cucù d’allerta.

Activity Bubbles è uno sfondo che mostra le bolle per rappresentare per quanto tempo il telefono è stato sbloccato e utilizzato. Ogni sblocco crea una nuova bolla e più a lungo si utilizza il telefono, più grande sarà la bolla. Entro la fine della giornata, lo sfondo dell’utente sarà coperto di bolle che rappresentano ogni sessione di utilizzo del telefono.

Il cronometro dello schermo della terza app ha un approccio meno astratto: mostra un contatore che sale ogni volta che il telefono è in uso. Mentre il telefono è bloccato, il contatore si ferma e mostra in ore, minuti e secondi quanto il telefono è stato utilizzato quel giorno. Ambedue le app sono disponibili sul Google Play Store.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *