Non è vero che camminare favorisce la perdita di peso: lo studio

Sebbene sia diffusa la convinzione che dovremmo fare almeno 10.000 passi al giorno per stare in forma, una nuova ricerca statunitense ha scoperto che non è così.

La ricerca

Effettuato dai ricercatori della Brigham Young University, il nuovo studio ha esaminato 120 studenti matricole durante i loro primi sei mesi di college. Sono stati divisi in tre gruppi per indagare se l’aumento del numero di passaggi giornalieri oltre i 10.000 avrebbe impedito l’aumento.
di peso e grasso.

Mentre a un gruppo di studenti veniva chiesto di percorrere 10.000 passi al giorno per sei giorni alla settimana per un periodo di 24 settimane, a un altro gruppo veniva chiesto di percorrere 12.500 passi al giorno e un terzo 15.000 passi al giorno.

Ai partecipanti è stato chiesto di indossare i pedometri 24 ore al giorno per tenere traccia dei propri passi. I ricercatori hanno anche monitorato l’apporto calorico e il peso dei partecipanti.

I risultati, pubblicati sul Journal of Obesity, hanno mostrato che mentre gli studenti camminavano in media circa 9.600 passi al giorno prima di iniziare lo studio, quelli del gruppo con 10.000 passi sono riusciti a raggiungere in media 11.066 passi al giorno entro la fine dello studio.

I partecipanti hanno guadagnato in media circa 1,5 kg nel corso del periodo di studio, con i ricercatori che hanno notato che un aumento di peso medio da 1 a 4 kg è comune durante il primo anno di college, secondo studi precedenti.

L’esercizio fisico da solo non basta

L’esercizio da solo non è sempre il modo più efficace per perdere peso. Lo studio dunque ha dimostrato che camminare non si tradurrà nel mantenimento del peso o nella prevenzione dell’aumento di peso.

Tuttavia, una scoperta positiva è che camminare di più ha contribuito a rafforzare i livelli di attività fisica. Il che riduce la pigrizia e la sedentarietà.  Non possiamo dunque dire che trattasi di uno studio negativo. Per quanto camminare non basti da solo a prevenire l’aumento di peso è comunque un buon punto di partenza per la propria salute fisica e mentale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *