Mangiare sano riduce il rischio depressione nei giovani

Seguire una dieta sana, un’alimentazione corretta, potrebbe ridurre il rischio di depressione nei giovani. Ecco lo studio.

Sintomi depressivi migliorano con una dieta sana

Lo studio si è articolato così. Giovani universitari hanno seguito una dieta sana per tre settimane. Inoltre, coloro che hanno continuato la dieta per tre mesi hanno mantenuto le loro prospettive migliori sulla vita, secondo un piccolo studio randomizzato su dieta e depressione.

“La semplice riduzione dell’assunzione di alimenti trasformati e l’aumento di frutta, verdura e pesce hanno comportato miglioramenti nei sintomi della depressione“, ha affermato Heather Francis, neuropsicologo presso la Macquarie University australiana e autore principale dello studio.

Gli adolescenti che hanno mangiato più frutta e verdura hanno mostrato il massimo miglioramento, ha detto Francis. E quelli che non hanno cambiato la loro dieta non hanno avuto alcun cambiamento nella depressione dall’inizio dello studio.

Che cosa mangiare per ridurre la depressione

Durante le tre settimane dello studio, agli adolescenti è stato chiesto di mangiare ogni giorno i seguenti alimenti. In primis cinque porzioni di verdure; due o tre frutti; tre porzioni di cereali; tre porzioni di proteine, come carne magra, pollame, uova, tofu o pesce (fino a tre volte a settimana). E poi, tre porzioni di latticini non zuccherati; tre cucchiai di noci e semi; due cucchiai di olio d’oliva; e un cucchiaino di curcuma e cannella.

Quindi, piuttosto che cercare di intraprendere diete eccessivamente restrittive, basta apportare questi modesti cambiamenti a ciò che mangiamo.