La sigaretta e le alternative per rimanere in salute: la sola valida è smettere

Fumare fa male al cuore e ai polmoni. Anche il semplice passare alle sigarette elettroniche non è salutare. Quindi  secondo una nuova importante analisi, il solo modo per aiutare la salute è buttare via la sigaretta.

Lo studio

A procedere verso questo severo studio un team guidato da Thomas Münzel, cardiologo presso il Medical Center dell’Università di Magonza, in Germania. Il suo team ha scoperto che la nicotina sia affumicata che vaporizzata è legata al peggioramento della salute del cuore e dei polmoni. Quindi anche la sigaretta elettronica non può aiutare a disintossicarsi.

Dunque non vi è dubbio che la cessazione del fumo è e rimarrà l’approccio più efficace per prevenire le malattie cardiovascolari e respiratorie indotte dal fumo.

Nel nuovo studio, il gruppo di Münzel ha esaminato i dati di una serie di studi. Hanno scoperto che rispetto al non fumare, le sigarette di tabacco e le sigarette elettroniche hanno aumentato le probabilità di malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) rispettivamente di circa otto volte e tre volte.

Non solo, le sigarette di tabacco hanno aumentato il rischio di cancro ai polmoni di oltre 13 volte, secondo lo studio. Poiché il cancro del polmone impiega anni a svilupparsi, il livello di evidenza dell’impatto delle sigarette elettroniche sul rischio di cancro al polmone non è ancora sufficiente per trarre una conclusione attendibile, hanno affermato gli investigatori.

Come fare per smettere?

Per smettere di fumare bisogna scartare dalle proprie abitudini tutti i prodotti del tabacco. È possibile altresì richiedere assistenza sanitaria sotto forma di consulenza e assumere farmaci per disintossicarsi del tutto. Sono queste regole e consigli validi specialmente adesso, durante la pandemia.