Il funzionamento e l’importanza dei nebulizzatori

I nebulizzatori sono degli apparecchi molto utili che agiscono riducendo un liquido in piccolissime, microscopiche goccioline. In base al campo di applicazione (possono essere utilizzati in giardino, in casa, per profumare un ambiente, ecc.), ne esistono di molti tipi: i grandi impianti vengono utilizzati per rinfrescare spazi esterni oppure interni spaziosi evitando di bagnare, per tenere sotto controllo l’umidità di un ambiente chiuso, per disinfestare giardini da insetti e purificare l’aria da polveri sottili e fumi.

Ma troviamo anche i semplici detergenti per la pulizia con sistema nebulizzante e, in medicina, i comuni apparecchi per aerosol. Possono inoltre rivelarsi molto importanti in un impianto solare.

Come funziona un nebulizzatore?

Come quelli in vendita su Fresconaturale.com, i nebulizzatori riducono il liquido in particelle microscopiche facendo in modo che passi attraverso uno stretto buchino. L’acqua viene spinta da una pompa ad alta pressione; più stretto sarà l’orifizio, più alta sarà la pressione alla quale è sottoposto il liquido. Questa è la loro funzione, adattabile alle diverse situazioni e ai diversi usi possibili.

Le molecole d’acqua generate dai nebulizzatori, che hanno l’effetto di una pioggia molto fine, si mischiano immediatamente all’aria e la rinfrescano senza bagnare. I materiali impiegati nella costruzione di questi apparecchi li rendono oltremodo efficienti, tanto che necessitano di costi di manutenzione molto bassi. Nel caso in cui si verifichino anomalie oppure guasti, entrano in gioco i pressostati di massima. Un apparecchio di qualità può dunque essere utilizzato con successo contro gas e polveri e per rinfrescare gli ambienti esterni o interni specialmente nella stagione estiva.

Quali tipi di nebulizzatori esistono in commercio?

In base alle esigenze di ognuno, è possibile optare per diverse tipologie di nebulizzatore presenti in commercio.

Essendo appunto diverse le soluzioni richieste, a seconda dell’uso che si intende farne (dai semplici detergenti per la pulizia all’installazione di impianti più elaborati e costosi), esistono anche nebulizzatori a ultrasuoni che, seppur validi, sono maggiormente delicati rispetto ad altre tipologie di apparecchi. Ad esempio i diffusori a ultrasuoni sono impiegati per profumare gli ambienti, attraverso la nebulizzazione di una soluzione composta da acqua e oli essenziali profumati.

Principalmente troviamo due categorie di nebulizzatori: quelli senza ventilazione e quelli con ventilazione.

I primi funzionano praticamente come ventilatori dotati in aggiunta di un sistema di nebulizzazione che garantisce un efficacia doppia grazie alle pale che vorticano.

I secondi invece funzionano in modo tale da spruzzare, a intervalli regolari, piccoli quantitativi di acqua, perfetti dunque per essere installati in spazi aperti, come un giardino oppure un terrazzo, per rinfrescarci e rinfrescare l’ambiente circostante dal caldo afoso dell’estate, di giorno come anche di sera.

Non meno importante, essi tengono alla larga fastidiosi insetti e zanzare senza dover per forza ricorrere a sostanze chimiche (tranne nei casi particolarmente gravi). Anche quelli senza ventilazione, posizionati all’aria aperta, creano una finissima rete di molecole di acqua che evapora a contatto con l’aria calda, ma i nebulizzatori ventilati garantiscono ovviamente un risultato ancora migliore, perché la nebulizzazione è ulteriormente incentivata dall’effetto dato dalle pale rotanti e consente altresì di orientare il getto dove si preferisce.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *