I bambini in contatto con l’inquinamento sviluppano malattie in età adulta: lo studio

Secondo un nuovo studio condotto da Stanford, i bambini esposti all’inquinamento atmosferico, come il fumo degli incendi e gli scarichi delle auto, per un solo giorno potrebbero essere condannati a tassi più elevati di malattie cardiache e altri disturbi in età adulta.

L’analisi è la prima del suo genere a indagare gli effetti dell’inquinamento atmosferico a livello di singola cellula e concentrarsi contemporaneamente sul sistema cardiovascolare e immunitario dei bambini.

Un nuovo studio

Sembra che anche una breve esposizione all’inquinamento atmosferico possa effettivamente modificare la regolazione e l’espressione dei geni dei bambini e forse alterare la pressione sanguigna, gettando potenzialmente le basi per un aumento del rischio di malattie più avanti nella vita.

I ricercatori hanno studiato un gruppo prevalentemente ispanico di bambini di età compresa tra i 6 e gli 8 anni a Fresno, in California, una città colpita da alcuni dei più alti livelli di inquinamento atmosferico del paese a causa dell’agricoltura industriale e degli incendi, tra le altre fonti.

I ricercatori hanno utilizzato una forma di spettrometria di massa per analizzare le cellule del sistema immunitario per la prima volta in uno studio sull’inquinamento.

Tra le loro scoperte: l’esposizione al particolato fine noto come PM2,5, monossido di carbonio e ozono nel tempo è collegata a una maggiore metilazione, un’alterazione delle molecole di DNA che può cambiare la loro attività senza cambiare la loro sequenza.

Cosa provoca questo contatto con l’inquinamento

Questo cambiamento nell’espressione genica può essere trasmesso alle generazioni future. I ricercatori hanno anche scoperto che l’esposizione all’inquinamento atmosferico è correlata a un aumento dei monociti, globuli bianchi che svolgono un ruolo chiave nell’accumulo di placche nelle arterie e potrebbero predisporre i bambini a malattie cardiache in età adulta. Sono necessari studi futuri per verificare le implicazioni a lungo termine.