Gli uomini di colore hanno più probabilità di sviluppare un ictus: lo studio

Gli adulti neri di mezza età hanno quattro volte più probabilità di subire un ictus rispetto agli adulti bianchi nella stessa fascia di età.

Lo studio

I dati di un nuovo studio hanno mostrato che l’incidenza di ictus tra gli adulti di colore tra la fine dei 40 e l’inizio dei 60 anni era di 120 per 100.000 anni-persona. Per gli adulti bianchi in quella fascia di età, l’incidenza era di 29 per 100.000 anni-persona.

Quello che i ricercatori  hanno trovato sorprendente in questo studio è che l’incidenza di ictus ha iniziato ad aumentare rapidamente a partire da circa 40 anni per gli adulti neri.

È risaputo che gli adulti neri hanno tassi più elevati di [pressione alta] in generale, ma il fatto che i loro livelli di pressione sanguigna stiano iniziando ad aumentare in una fase così precoce della vita è preoccupante.

Un ictus si verifica quando qualcosa blocca l’afflusso di sangue a una parte del cervello o quando un vaso sanguigno nel cervello esplode, causando danni che possono portare a invalidità a lungo termine o morte, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Per questo studio, gli scienziati hanno utilizzato i dati raccolti nello studio Coronary Artery Risk Development in Young Adults, lanciato nel 1985 e monitorato la salute del cuore in oltre 5.100 adulti negli ospedali di ricerca in quattro città degli Stati Uniti.

Le deduzioni

I partecipanti con pressione sanguigna alta avevano circa quattro volte più probabilità di avere un ictus rispetto a quelli con livelli di pressione sanguigna sani.

Questo studio conferma che ciò che conta non è solo se soffri di pressione alta, ma da quanto tempo soffri di pressione alta e da quanto tempo si è verificato il danno ai vasi sanguigni.