Gli uccelli cambiano corpo a causa del cambiamento climatico

Gli animali stanno cambiando il loro corpo per adattarsi all’aumento delle temperature globali. Tra i mutaforma, gli uccelli guidano la carica.

Secondo un nuovo sondaggio, le specie di uccelli stanno alterando la loro fisiologia – facendo crescere becchi più grandi o zampe più lunghe – in risposta ai cambiamenti climatici.

Il cambiamento climatico è spesso inquadrato come un problema per gli esseri umani. Il cambiamento climatico è effettivamente causato dall’uomo, ma è altrettanto un problema per gli animali.

È giunto il momento di riconoscere che anche gli animali devono adattarsi a questi cambiamenti, ma ciò si sta verificando in un lasso di tempo molto più breve di quello che si sarebbe verificato durante la maggior parte del tempo evolutivo. Il cambiamento climatico che abbiamo creato sta esercitando molta pressione su di loro, e mentre alcune specie si adatteranno, altre no.

Come molte delle conseguenze del cambiamento climatico, l’impatto preciso dell’aumento delle temperature o del cambiamento dei modelli meteorologici su qualsiasi specie animale è difficile da rilevare.

Gli uccelli non stanno diventando sempre più grandi esclusivamente. Studi separati hanno dimostrato che gli uccelli migratori si sono costantemente ridotti con l’aumento delle temperature globali.

Non è la prima volta che il cambiamento climatico determina cambiamenti fisiologici ed evolutivi tra le specie di uccelli. Ricerche precedenti suggeriscono che un periodo di tendenze al raffreddamento diffuso iniziato 91 milioni di anni fa ha portato a una rapida diversificazione tra i primi uccelli moderni .

In uno studio di follow-up, Ryding prevede di analizzare i cambiamenti delle dimensioni corporee tra le specie di uccelli australiani mediante la scansione 3D di campioni provenienti da una varietà di musei scientifici.

“Il mutamento di forma non significa che gli animali stiano affrontando il cambiamento climatico e che tutto vada ‘bene'”, afferma Ryding. “Significa solo che si stanno evolvendo per sopravvivere, ma non siamo sicuri di quali siano le altre conseguenze ecologiche di questi cambiamenti, o in effetti che tutte le specie siano in grado di cambiare e sopravvivere”.