Figli nati da donne obese hanno un QI più basso

Secondo una nuova ricerca statunitense, i bambini nati da madri obese durante la gravidanza hanno un QI inferiore a sette anni.

Un nuovo studio

Il nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università del Texas di Austin e della Columbia University ha esaminato 368 madri e i loro bambini. Le donne hanno dovuto dichiarare l proprio peso durante il secondo e il terzo trimestre di gravidanza.

Dai risultati è emerso che i bambini le cui madri erano state obese durante la gravidanza avevano capacità motorie inferiori a tre anni. In più, avevano punteggi di 5 in meno nei test del QI su larga scala all’età di sette anni, rispetto ai ragazzi le cui madri avevano avuto un peso normale.

I consigli degli esperti

I risultati non intendono sminuire questa categoria di ragazzi. La ricerca sua provando in questo modo a comprendere le interazioni tra il peso delle madri e la salute dei loro bambini.

Comunque sia il consiglio dei ricercatori è pressappoco semplice. Tutte le donne obese o in sovrappeso durante la gravidanza dovrebbero seguire una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura e acidi grassi dai pesci. Al contempo devono seguire una cura a base di vitamina prenatale, mantenersi attive e assicurarsi di consultare un medico durante la gravidanza per discutere di aumento di peso.