Consigli per arredare un bagno piccolo

Quando si tratta di arredare la stanza da bagno, sono tante le cose da mettere in agenda. Si deve scegliere lo stile generale e, sulla base di questo ultimo, i mobili e gli accessori. La loro selezione è legata anche a un altro aspetto, ossia l’estensione. Come muoversi quando il bagno è piccolo? Nelle prossime righe, abbiamo raccolto alcuni consigli utili al proposito.

Come disporre i sanitari

Nel momento in cui si inizia a progettare l’arredamento di una stanza da bagno piccola, dopo aver scelto i mobili bagno bisogna interrogarsi su come disporli. Tra i consigli più utili al proposito troviamo il fatto di sistemarli lungo la parete maggiore. In questo frangente, in caso di bagno lungo e stretto si riesce a gestire in maniera più agevole gli impianti di scarico. Per quanto riguarda l’ordine specifico, gli esperti consigliano di seguire questa successione: lavabo, bidet, wc e doccia. Tra i motivi di questa scelta è possibile ricordare il fatto che, quando si apre la porta del bagno, il wc e il bidet non sono certo le prime cose che si ha intenzione di vedere.

Meglio la doccia o la vasca?

Quando si tratta di arredare un bagno piccolo, come già detto ci si fanno numerose domande. Tra queste, rientra l’interrogativo ‘doccia vs vasca’. Nei casi in cui si ha a che fare con un bagno molto piccolo, la soluzione migliore è senza dubbio la doccia. Certo, anche le vasche sono caratterizzate dalla presenza del cosiddetto ‘telefono’ ma, parliamoci chiaro, si tratta di soluzioni oggettivamente meno funzionali rispetto alla doccia vera e propria.

Viva le nicchie (e il riciclo)

Non c’è che dire: i consigli per arredare nel migliore dei modi un bagno piccolo non mancano. Tra gli altri suggerimenti, è possibile citare l’importanza di creare delle nicchie per sfruttare nel migliore dei modi gli spazi a disposizione nell’ambiente.

Da non dimenticare è anche il riciclo: da una vecchia madia tirata giù dalla soffitta e rimodernata, si può per esempio ricavare un eccellente appoggio per il lavabo.

Come gestire le superfici

Fino ad adesso, abbiamo parlato di come arredare un bagno piccolo parlando di mobili e accessori. Non bisogna dimenticare anche le caratteristiche delle superfici. Se si ha intenzione di ottimizzare la percezione spaziale di un bagno piccolo, una buona idea può essere quella di orientarsi verso le superfici continue.

Spazio alle mensole

Un bagno piccolo, soprattutto se lungo e stretto, dovrebbe essere caratterizzato dalla presenza di mensole sulle quali riporre asciugamani, altra biancheria e accessori. Quando si nominano le mensole, si chiamano in cause degli elementi la cui estetica deve essere curata nel dettaglio. Se per esempio si ha a che fare con un bagno arredato in stile urban, una buona soluzione prevede il fatto di scegliere delle mensole in legno, in modo da creare uno straordinario contrasto con il metallo dominante nel resto dell’arredamento.

Specchio, specchio delle mie brame

Uno dei trucchi più utili per arredare nel migliore dei modi un bagno di piccole dimensioni prevede il fatto di concentrarsi sugli specchi. Gli architetti più abili consigliano di non trascurarli mai quando si arreda un bagno piccolo. Una raccomandazione molto utile al proposito prevede il fatto di sceglierli grandi, meglio se a tutta parete.

Come gestire la luce in un bagno piccolo

Un capitolo importantissimo da aprire quando si parla di come arredare un bagno di piccole dimensioni è quello della gestione della luce. Tra i must da mettere in conto citiamo il fatto di sfruttare al massimo la luce naturale, facendo attenzione alle dimensioni delle finestre. Inoltre, è opportuno evitare di utilizzare tende particolarmente pesanti. Se possibile, sarebbe meglio non usarle proprio.