Chi soffre di tumore rischia di morire per problemi cardiaci: il nuovo studio

Molti malati di cancro e sopravvissuti muoiono per malattie cardiache piuttosto che per i loro tumori. La scoperta proviene da uno studio statunitense.

Un dato preoccupante

I ricercatori hanno esaminato i dati di oltre 3,2 milioni di pazienti con cancro in un lasso di tempo di circa un 40ennio. Durante il periodo di studio, il 38% di questi pazienti è morto di cancro e un altro 11% è morto di malattia cardiovascolare.

Tre persone su quattro sono morte per malattie cardiache. Il rischio di morte per problemi cardiovascolari era più alto nel primo anno dopo una diagnosi di cancro e tra i pazienti a cui era stato diagnosticato un tumore prima dei 35 anni.

Le ragioni dello studio

Lo studio ha scoperto che i pazienti con tumori più aggressivi e difficili da trattare, hanno maggiori probabilità di morire di tumore rispetto a cause cardiovascolari. Tra questi annoveriamo i tumori maligni del polmone, del fegato, del cervello, dello stomaco, della cistifellea, del pancreas, dell’esofago e delle ovaie

Speriamo che queste scoperte aumentino la consapevolezza nei pazienti, nei medici di base, negli oncologi e nei cardiologi in merito al rischio di malattie cardiovascolari tra i malati di cancro e alla necessità di cure cardiovascolari precedenti, più aggressive e meglio coordinate”, ha affermato il team.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *