Ammiccare ai gatti aiuta a fare amicizia con loro

Un nuovo studio ha scoperto che per conquistare gli amici felini devi strizzare gli occhi o sbatterli lentamente.

Lo studio

Lo studio, condotto dai ricercatori dell’Università del Sussex e dell’Università di Portsmouth, ha rivelato che i gatti hanno maggiori probabilità di avvicinarsi a uno sconosciuto dopo che lo sconosciuto ha sbattuto lentamente le palpebre.
I gatti erano anche più propensi a ricacciare lentamente le palpebre ai loro proprietari dopo che i loro amici umani lo avevano fatto.

I ricercatori, hanno condotto due esperimenti. Il primo ha coinvolto 21 gatti di 14 famiglie diverse e i loro 14 proprietari. L’ esperimento si è svolto nelle loro case e ha coinvolto i proprietari che sbattevano le palpebre lentamente verso i loro animali domestici. I risultati hanno mostrato che i gatti erano più propensi a rispondere lentamente ai loro proprietari in risposta a un battito di ciglia lento, rispetto a se il loro proprietario manteneva un’espressione neutra .

Il secondo ha coinvolto 24 gatti di otto famiglie. In questo esperimento, l’uomo, che era sconosciuto al gatto, o sbatteva le palpebre lentamente o assumeva una espressione neutra senza contatto visivo diretto.

Anche n questo i gatti erano più propensi a battere le palpebre lentamente allo sperimentatore sconosciuto, rispetto a quando mantenevano un’espressione neutra.

Le conclusioni dello studio

Questo studio è il primo a indagare sperimentalmente il ruolo dell’ammiccamento lento nella comunicazione gatto-uomo.

È qualcosa che si può provare con il proprio gatto a casa o con i gatti che si incontrano per strada. È un ottimo modo per migliorare il legame che si ha con questi animali.
Basta ammiccamenti e poi chiudere gli occhi per un paio di secondi. Piano piano i gatti rispondono allo stesso modo e si potrà con loro iniziare una sorta di conversazione.