Stadio di calcio austriaco adibito a foresta

Uno stadio di calcio austriaco è stato trasformato in una foresta nativa dell’Europa centrale. Progettata da Klaus Littmann, l’installazione è una dichiarazione contro i cambiamenti climatici e la deforestazione.

Perché un’idea tanto bizzarra

Ospitando quasi 300 alberi, lo stadio spera di attirare la fauna selvatica durante le sette settimane in cui l’installazione è aperta.

È stato ispirato da un’immagine distopica di un mondo in cui la natura poteva essere vista solo in spazi designati, come animali negli zoo.

Littman progettò l’idea nel 1970. Fu chiamato L’attrazione infinita della natura da Max Peintner. Ho pensato che l’idea alla base del lavoro fosse semplicemente affascinante“, ha detto Littman. Decisi che volevo realizzare il disegno, averlo di fronte a me e sperimentarlo nella vita reale“, ha detto.

Un lavoro senza eguali

Entrambi gli artisti hanno lavorato attorno a una visione di spazi naturali esistenti solo come oggetti in una mostra.

Piantata all’interno dello stadio di calcio Wörthersee a Klagenfurt, che può contenere fino a 30.000 spettatori, la foresta dovrebbe cambiare colore con l’avvicinarsi dell’autunno. I 299 alberi sono stati tutti portati dai vivai e vivranno dopo il progetto in un sito di piantagione vicino allo stadio, causando il minor numero possibile di interferenze con la natura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *