Nuovi progressi nella ricerca sull’arteriosclerosi: la ricerca

I ricercatori hanno identificato un nuovo meccanismo responsabile dell’accumulo di placca sulle pareti delle arterie, un processo noto come aterosclerosi. Questa placca, composta da grassi, colesterolo e altre sostanze, può limitare il flusso sanguigno ed è un fattore importante nelle malattie cardiovascolari.

I ricercatori hanno anche dimostrato che questo può essere affrontato farmacologicamente. Utilizzando inibitori sviluppati nel nostro laboratorio, abbiamo scoperto che questa potrebbe essere una nuova strategia per le terapie nelle malattie cardiovascolari.

Lo studio

La scoperta ha identificato bersagli farmacologici con il potenziale per fermare l’accumulo di placche: una svolta che potrebbe fare la differenza per molti canadesi. Le implicazioni cliniche di questo studio includono la scoperta di un nuovo percorso coinvolto nello sviluppo dell’aterosclerosi, una delle cause più importanti di mortalità cardiovascolare, e l’identificazione di nuovi bersagli potenzialmente farmacologici in grado di prevenire l’aterosclerosi indipendentemente dai livelli di colesterolo. .

I ricercatori hanno esaminato il ruolo della glicosilazione delle particelle lipidiche circolanti nel sangue nell’aterosclerosi. Le lipoproteine a bassa densità (LDL), a cui erano stati rimossi gli acidi sialici sono stati assorbiti dalle cellule più di quelle non modificate.

Necessità ancora di studio

Questo progetto sta procedendo alla fase successiva, che è un passo più vicino all’applicazione clinica. In qualità di leader nella ricerca questo team è orgogliosa di supportare lo sviluppo di innovazioni sanitarie che miglioreranno la qualità della vita dei pazienti.