Nata nuova applicazione per mettere in contatto persone in quarantena

È stata sviluppata una nuova app per aiutare le persone a non sentirsi sole mentre trascorrono del tempo nella quarantena del coronavirus. Si tratta di un’app vocale che consente alle persone di parlare con gli altri, che potrebbero essere in qualsiasi parte del mondo, senza dover scambiare i numeri di telefono.

Chi ha inventato l’app

Max Hawkins e Danielle Baskin sono la mente di questa app. In vero il progetto era in embrione dall’anno scorso. All’epoca ebbero l’idea di permettere alle persone di chiamare in modo anonimo estranei.

Poi, con gli eventi recenti, l’idea si è sviluppata per aiutare a impedire a coloro che si auto-isolano di sentirsi così soli. L’app stessa si chiama Dialup ed è descritta come “un’app di chat vocale che ti collega in modo fortuito alle persone con cui vuoi rimanere in contatto”.

Come funziona l’app

Fondamentalmente, significa che gli utenti possono accedere e quindi essere casualmente connessi con qualcuno con cui possono chattare.

Al momento ci sono circa 70 persone che utilizzano l’app, ma i creatori hanno affermato che il servizio sarebbe in grado di gestire un qualsiasi numero di utenti.
Che si tratti di 20 persone che raccolgono o 20.000 persone, tutti su QuarantineChat vengono accoppiati casualmente a due per volta. Ci sono due fusi orari di riferimento, e il divertimento è assicurato. In fondo non ci si deve scambiare i numeri.