Metodi pratici di apprendimento sono i migliori, lo studio

Un nuovo studio ha mostrato che i metodi di apprendimento che funzionano meglio sono quelli pratici, così come quelli che i ricercatori hanno chiamato “minds-on” e “hearts-on”, utilizzando il supporto emotivo e sociale.

La facoltà dello Human-Computer Interaction Institute della Carnegie Mellon University ha raccolto ricerche sull’apprendimento attivo, un’idea che ha preso fuoco durante la prima parte della pandemia di COVID-19, mentre studenti di tutte le età imparavano da casa.

Gli studiosi volevano vedere cosa abbiamo imparato dall’insegnamento e dall’apprendimento durante il COVID-19 e cosa potrebbe essere riportato in classe. Gli studi raccolti includevano uno che ha scoperto che gli studenti universitari imparano meglio attraverso l’apprendimento attivo, anche se pensano di imparare di più dalle lezioni. Un altro ha mostrato come l’attività fisica può aiutare con la creatività e la generazione di idee.

Le tecniche di apprendimento attivo incoraggiano gli studenti a esprimere pensieri e ottenere feedback attraverso impostazioni interattive, secondo gli autori, invece di ricevere informazioni passivamente.

Secondo lo studio, l’assistente virtuale basato sull’intelligenza artificiale li ha incoraggiati a pensare in modo critico e li ha coinvolti in discussioni. Gli autori hanno affermato di sperare che il loro articolo induca gli educatori a incorporare un apprendimento più attivo nelle loro lezioni e a pensare a come possono partecipare alla ricerca su di esso.

C’è così tanta ricchezza in questo campo che possiamo continuamente apportare miglioramenti per renderlo più efficace e divertente per molto, molto tempo.