Le nuove generazioni sanno socializzare quanto le vecchie, lo studio

I giovani di oggi sono socialmente abili come le generazioni precedenti, nonostante le preoccupazioni per il loro uso massiccio della tecnologia, come smartphone e social media. Questo mostrano nuovi studi di ricerca.

L’analisi dei ricercatori

I ricercatori hanno confrontato le valutazioni degli insegnanti e dei genitori di oltre 19.000 bambini statunitensi che hanno iniziato la scuola materna nel 1998 – sei anni prima della comparsa di Facebook – con oltre 13.000 che hanno iniziato la scuola nel 2010. È stato allora che è arrivato sul mercato il primo iPad.

Praticamente in ogni confronto che hanno fatto, o le abilità sociali sono rimaste invariate o in realtà sono aumentate modestamente per i bambini di oggi. Ci sono pochissime prove che l’esposizione dello schermo sia stata problematica per la crescita delle abilità sociali.

Entrambi i gruppi di giovani hanno avuto valutazioni simili sulle capacità interpersonali – come la capacità di formare e mantenere amicizie e andare d’accordo con persone diverse – e sull’autocontrollo, come la capacità di controllare il loro carattere.

Non bisogna temere per i bambini

C’è una comune tendenza delle vecchie generazioni ad avere preoccupazioni per le generazioni più giovani. L’introduzione di telefoni, automobili, radio ha portato al panico morale tra gli adulti del tempo perché la tecnologia ha permesso ai bambini di godere di una maggiore autonomia.

Le nuove generazioni stanno imparando che avere buoni rapporti sociali significa essere in grado di comunicare con successo sia faccia a faccia che online, secondo lo studio