Le calze da trekking in lana merinos: caratteristiche e vantaggi

Le calze in lana merinos sono davvero ciò che può fare al caso nostro per praticare trekking in estate. Inoltre sono delle calze ideali, perché, oltre ad essere resistenti, rappresentano un rimedio contro la formazione di vesciche. Quindi per questo motivo possono essere usate anche per praticare trekking in percorsi lunghi di più giorni. Le calze in lana merinos sono pensate appositamente per usi particolarmente intensi. Ma le calze realizzate in lana merinos non vanno bene soltanto da usare nel periodo estivo, visto che ci sono dei prodotti interessanti come calze termiche anche per il periodo invernale.

Il progetto dell’azienda Elbec

Fra le calze da trekking che possiamo ricordare, proprio fra quelle realizzate in lana merinos, possiamo fare riferimento a quelle che derivano dal progetto Elbec, che nasce in Val Pettorina, nelle Dolomiti. Inizialmente l’azienda Elbec si occupava di produrre soltanto calze da trekking in lana merinos. Nel corso del tempo, poi, il progetto è stato ampliato anche con la realizzazione di una vasta gamma di prodotti.

Tutto questo è stato possibile grazie all’affermarsi della manifattura diffusa, che ha portato alla realizzazione di diversi tipi di calze dedicate all’uso per tutti gli sport invernali e poi ancora berretti, t-shirt, fasce, calzemaglie e molti altri prodotti realizzati con questo tipo di lana.

Federico Sordini, il proprietario dell’azienda, ha spiegato direttamente perché secondo lui le calze in lana merinos prodotte nell’ambito del suo progetto possano essere considerate le migliori sul mercato, configurandosi come le migliori calze da trekking.

Le caratteristiche delle calze da trekking in lana merinos

A questo proposito Sordini fa notare che bisogna considerare alcune caratteristiche fondamentali di queste calze di cui parla. Innanzitutto la composizione delle calze, la manifattura e poi anche la qualità della lana merinos utilizzata e la particolare attenzione nelle varie fasi di produzione.

Per quanto riguarda la composizione dei filati bisogna pensare a dei prodotti di qualità, che abbiano la capacità di resistere all’abrasione e al calore. Allo stesso tempo si tratta di filati che hanno una grande elasticità e che riescono a resistere all’umidità e allo sporco.

Soprattutto ciò che caratterizza queste calze è il fatto di essere realizzate in lana merinos, in modo che la calza diventi più resistente e in modo che su tutto il piede venga ripartito in maniera omogenea il filato naturale.

Infatti quest’ultimo è più indicato per attività da praticare a livello aerobico specialmente in ambienti freddi. La lana merinos è naturale, traspirante e termoregolante.

Per quanto riguarda lo spessore, le calze da trekking invernali prodotte dall’azienda Elbec sono mediamente spesse, mentre le calze da trekking estivo possono variare nello spessore a seconda anche del tipo di attività sportiva che si vuole praticare.

La sostenibilità delle calze in lana merinos

Non bisogna dimenticare il fatto che il progetto che viene portato avanti è particolarmente attento alla sostenibilità ambientale. Questo elemento vale da tanti punti di vista. Innanzitutto perché tutta la lana merinos utilizzata è certificata no mulesing. Si tratta di una certificazione importante, che assicura il massimo rispetto degli animali.

Tutta la lana che viene utilizzata proviene da allevamenti biologici, nell’ambito dei quali i produttori si impegnano a non utilizzare pesticidi né sugli animali né sui raccolti.

Inoltre c’è un’ulteriore caratteristica che riduce l’impatto sull’ambiente. Si tratta dei filati certificati SXP Ex-Pollution. Questo titolo indica che il filato non viene trattato con elementi inquinanti, come per esempio quelli a base di cloro.

L’azienda tra l’altro si impegna anche a svolgere tutte le fasi di produzione in Italia, perché il controllo di tutta la produzione sia più facile e più diretto e perché si possano ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera, attraverso la limitazione di spostamenti del personale e delle merci.