Le adolescenti che assumono anticoncezionali sono più depresse

Le adolescenti potrebbero essere più inclini alla depressione se assumono pillole anticoncezionali. Questo è quello che suggerisce un nuovo studio .

Il nuovo studio

In un rapporto si legge che le ragazze adolescenti – in particolare i sedicenni – che hanno assunto pillole anticoncezionali hanno riportato sintomi più depressivi. Tra questi si sono manifestati problemi alimentari, più pianto e sonno rispetto alle ragazze della stessa età che non hanno usato la compressa contraccettiva.

I ricercatori con Brigham and Women’s Hospital, University Medical Center Groningen (UMCG) e Leiden University Medical Center, hanno studiato 1.010 donne di età compresa tra 16 e 25 anni per nove anni, a partire dal 2005. Ogni tre anni, secondo il New York Post, hanno partecipato a un sondaggio e hanno risposto alle domande sulla mancanza di piacere, tristezza, alimentazione, sonno, pianto e altro ancora. I partecipanti hanno quindi ricevuto un “punteggio di gravità dei sintomi depressivi” in base alle loro risposte.

Alla fine, hanno scoperto che le ragazze di 16 anni hanno generalmente riportato punteggi più alti se hanno usato pillole anticoncezionali.

A cosa porterà la scoperta?

“Sebbene l’uso di contraccettivi orali non abbia mostrato alcuna associazione con i sintomi depressivi quando tutte le fasce di età sono state combinate, le ragazze di 16 anni hanno riportato punteggi più alti di sintomi depressivi durante l’uso di contraccettivi orali”, hanno scritto i ricercatori.

I risultati mostrano l’importanza del monitoraggio di adolescenti che assumono pillole anticoncezionali. Questo, dal momento che l‘uso di contraccettivi orali può influire sulla loro qualità di vita e metterli a rischio di non aderenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *