Dormire bene può fare bene all’intimità delle donne anziane

Un buon sonno potrebbe essere la migliore ricetta per la soddisfazione sessuale tra le donne anziane, suggerisce un nuovo studio.

Lo studio

Nello studio, le donne che non dormivano regolarmente avevano quasi il doppio delle probabilità di segnalare problemi sessuali, come mancanza di desiderio o eccitazione, hanno scoperto i ricercatori.

I ricercatori non sono stati in grado di dire come, o anche se, i problemi di sonno causano problemi sessuali o viceversa. Una cattiva qualità del sonno può influenzare negativamente la salute e portare a sintomi diurni come scarsa concentrazione e affaticamento, [che] possono avere un impatto negativo sul funzionamento sessuale.

In alternativa, è plausibile che il disagio personale associato alla disfunzione sessuale potrebbe contribuire a disturbi della qualità del sonno. Lo studio ha incluso più di 3.400 donne con un’età media di 53 anni.

Di queste donne, il 75% aveva una scarsa qualità del sonno e il 54% ha riportato disfunzioni sessuali, come misurato da strumenti di ricerca convalidati. Alle donne è stato anche chiesto di valutare il loro livello di angoscia per la loro vita sessuale o per la sua mancanza.

Le donne che hanno segnalato uno scarso sonno avevano maggiori probabilità di sperimentare disfunzione sessuale, e questo è stato mantenuto anche dopo che i ricercatori si sono adeguati ad altri fattori noti per influenzare il sonno e il sesso, come lo stato della menopausa.

Le conseguenze

Il primo passo è vedere un medico sulla disfunzione sessuale, per escludere qualsiasi causa sottostante e potenzialmente curabile.

I disturbi del sonno sono curabili. La terapia cognitivo comportamentale, che aiuta a cambiare i pensieri e i comportamenti che ti impediscono di dormire bene, è particolarmente efficace per l’insonnia, che è il disturbo del sonno più comune nelle donne.