Coppia di guerrieri trovata in una tomba: risalgono a 2500 anni fa

Una tomba di 2.500 anni contenente i resti di un’antica coppia di guerrieri è stata portata alla luce in Siberia.

Le ipotesi degli archeologi

Gli archeologi ipotizzano che coppia sia morta all’età  di trent’anni circa. Forse sono stati sepolti con un bambino e un ‘anziana donna’ che è stato trovato in una posizione arranicchiato ai loro piedi. Si pensa che la donna avrebbe potuto essere un servo che è stato scelto per curare loro nell’aldilà.

La tomba è stato trovata nel sud della Siberia e può indicare la prova dall’esistenza delle donne combattenti amazzone. Insolitamente, la donna è stata sepolta con le stesse armi dell’uomo, che si crede sia il suo coniuge.

Le particolarità del ritrovamento

A differenza di altre donne guerriere dell’antica Siberia, fu sepolta con un’accetta a manico lungo o un’ascia da battaglia e una spada corta, non il solito arco e frecce.

Il dottor Oleg Mitko, capo dell’archeologia presso l’Università statale di Novosibirsk, ha dichiarato che una serie impressionanti di armi giaceva con i due corpi. Gli archeologi hanno trovato armi da combattimento ravvicinato in una tomba femminile, il che non è così tipico. “La donna aveva un’ascia da battaglia … quindi faceva parte di uno strato di guerrieri.” Ha spiegato il dott. Mitko.

L’uomo aveva due asce e due pugnali di bronzo. È una sepoltura brillante in quanto ci sono autentiche armi di bronzo. Il maschio aveva anche uno specchio di bronzo.