Come utilizzare un timbro per matrimoni o feste di compleanno

In molti sono abituati a pensare a un timbro soltanto nell’ambito di un ufficio o di un’azienda, utilizzato – magari – per timbrare un determinato documento, una notifica o una precisa autorizzazione. Per quanto l’habitat naturale del timbro sia proprio quello dell’ufficio, non è il suo unico utilizzo e ambito specifico, in quanto si può utilizzare un timbro per numerose occasioni.

Nulla vieta, ad esempio, che un timbro possa essere utilizzato anche per tanto altro, ad esempio per personalizzare un biglietto di auguri, un invito particolare o un qualsiasi cosa che riguardi un regalo o un invito ufficiale per le proprie nozze. Dunque, ecco quali possono essere tutti i possibili utilizzi di un timbro personalizzato.

Timbri personalizzati per feste di compleanno

Uno dei possibili utilizzi che si può fare dei timbri personalizzati è, sicuramente, in occasione di una festa di compleanno. I timbri possono essere utilizzati sia per una scelta di accessibilità economica, sia per un motivo estetico e, allo stesso tempo, ad utilizzarle possono essere sia gli invitati, sia direttamente il festeggiato.

Nel caso in cui sia il festeggiato, ad esempio, il biglietto può essere personalizzato attraverso un timbro particolare che porti gli invitati a gradire maggiormente l’invito. Perchè, infatti, invitare qualcuno semplicemente con qualcosa di originale, come “sei invitato/a alla mia festa di compleanno”? Anche gli inviti devono essere, quanto più possibile, originali e attrattivi, quindi le possibilità non mancano.

Si può personalizzare l’invito attraverso il proprio carattere, scegliendo una frase da timbrare che sia tipica del proprio stile o faccia ridere gli invitati, o semplicemente si possono riassumere tutte le informazioni principali di un invito in caratteri piuttosto particolari o con un font bello da vedere.

Allo stesso tempo, anche gli invitati possono pensare a come utilizzare il proprio timbro nel migliore dei modi, attraverso una scelta piuttosto varia che non fa a meno di originalità e grande cura estetica. La scelta migliore, ad esempio, può essere quella di personalizzare un biglietto di auguri da allegare ad un determinato regalo, o ad un pensiero o una lettera scritta in occasione del compleanno stesso. Il festeggiato apprezzerà sicuramente, data la cura estetica e la voglia che ha portato gli invitati a realizzare un invito nel migliore dei modi!

Personalizzare timbri per il matrimonio

Un’altra scelta piuttosto interessante e da prendere in considerazione è, senza dubbio, quella che porta a realizzare timbri per il matrimonio. Ancora una volta si tratta di un qualcosa di semplice, elegante e – allo stesso tempo – poco dispendioso. La maggior parte dei timbri, in effetti, non ha un costo eccessivo, a meno che non si parli di timbri laser eccessivamente eleganti, che costano maggiormente rispetto ai timbri tradizionali.

La scelta dei timbri per il proprio matrimonio può rivelarsi assolutamente azzeccata, dal momento che sono tanti i momenti in cui un biglietto, un invito o tanto altro ancora può essere distribuito ai propri invitati. Possono essere timbrate frasi ad effetto o particolari, come “just married” o una frase d’amore, tratta magari dalla citazione di una canzone, di un libro o di un film.

Le possibilità, essendo molteplici, lasciando spazio alla fantasia e a tutte le applicazioni che si vogliono avere per il proprio matrimonio: per ognuno della lista degli invitati si può, per esempio, lasciare un piccolo timbro alla fine dell’invito; si può distribuire il proprio biglietto timbrato anche in allegato a confetti e bomboniere, che nella maggior parte dei casi e delle culture popolari vengono date agli invitati a seguito della cerimonia.

O, ancora, si possono personalizzare le sedute o i tavoli con un timbro specifico, se il proprio obiettivo è quello di realizzare una festa a seguito della celebrazione del matrimonio. Insomma, le possibilità – se si vogliono utilizzare dei timbri personalizzati – sono tutt’altro che poche, e non resta che l’imbarazzo della scelta da parte di chi vuole utilizzare un timbro.

Come personalizzare un timbro nel migliore dei modi

Una volta compresi tutti i possibili utilizzi di un timbro, al di là del normale uso che se ne fa in ufficio o all’interno di un’azienda, si può procedere attraverso la personalizzazione del proprio timbro, in modo che rispecchi nel migliore dei modi le tendenze stilistiche e di moda, oltre che il proprio carattere.

Personalizzare un timbro nel migliore dei modi è possibile attraverso le numerose piattaforme di e-commerce presenti sul web, che offrono tutti gli strumenti per procedere ad una personalizzazione mirata e precisa. Tra queste c’è, senza dubbio, MisterTimbri, che permette di scegliere tra numerosi modelli di timbri, agendo attraverso tutte le dinamiche possibili per personalizzare il proprio timbro.

Si desidera un timbro autoinchiostrante o uno semplice in legno? Si ha la disponibilità economica per permettersi un molto più elegante timbro laser? Tutto è possibile attraverso le piattaforme di e-commerce che, inoltre, danno la possibilità di aggiungere tutti i possibili particolari che verranno poi timbrati su un determinato documento: nome, cognome, indirizzo, frasi particolari e tanto altro ancora. Ovviamente, tutto dipende da ciò che si vuole timbrare o dalle informazioni che vogliono essere comunicate agli invitati.

Una volta personalizzato il proprio timbro, si potrà avere un’immagine (da stampare) in anteprima, in modo da rendersi conto del modello che si utilizzerà. Se il risultato è soddisfacente, il cliente può procedere con l’acquisto attraverso tutti i circuiti di pagamento che sono accettati dal sito in questione: generalmente si può procedere con carta di credito, carta prepagata, portafogli virtuali, conti online, contrassegno o bonifico bancario. In sole 24 ore si riceverà il proprio timbro comodamente all’indirizzo indicato, potendone giovare fin da subito!