Radio Savona Sound

<<
||
>>
mercoledì 7 marzo 2012

Chiuso dal Fisco, processione di commercianti ad Alassio

Molti i messaggi di solidarietà per Rupil

Chiuso dal Fisco, processione di commercianti ad Alassio
'Questo non e' un paese democratico, questo uno Stato militare che obbliga la gente a vivere sotto ricatto', 'La mia ammirazione per cio' che hai scritto e per cio' che sei: un esempio da seguire nel lavoro, nell'impegno e nella vita'. '...indignato per l'ingiustizia, l'Italia non e' piu' il Bel Paese'. Sono alcuni messaggi, tutti firmati a mano con nome e cognome e addirittura qualcuno col timbro dell'esercizio, che i commercianti di Alassio hanno apposto sulla vetrina del negozio 'Pane, Burro e Marmellata' di Alassio che l'Agenzia delle Entrate ha chiuso per tre giorni perche' il titolare Franco Rupil per quattro volte non ha emesso gli scontrini fiscali. Nel pomeriggio in via Torino si e' manifestata una processione ininterrotta di esercenti, ma anche di cittadini che hanno voluto esprimere la loro vicinanza al commerciante che, dopo la chiusura, aveva a sua volta apposto un cartello scusandosi con il Fisco "Pensavo di essere un lavoratore onesto. Sono un parassita? Vieni a dirmelo in faccia. Con questa punizione avete sospeso ogni mia voglia. Fortuna che sono circondato da giovani lavoratori onesti, volenterosi, e non certo per merito vostro...".

FEED RSS

RSVnews | 24 ore